menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero generale cittadino il 15 maggio: striscioni del Fronte Unico

Il 15 maggio a Parma ci sarà uno sciopero generale territoriale, tutte le categorie lavorative incroceranno le braccia per protestare contro il Jobs Act e contro i provvedimenti del Governo Renzi in materia di lavoro

Il 15 maggio a Parma ci sarà uno sciopero generale territoriale, tutte le categorie lavorative incroceranno le braccia per protestare contro il Jobs Act e contro i provvedimenti del Governo Renzi in materia di lavoro. Lo sciopero sarà cittadino, nel senso che verrà indetto solo per la città di Parma e la provincia. La mattina del 6 aprile gli organizzatori dello sciopero, riuniti all'interno del Fronte Unico hanno posizionato alcuni striscioni in 4 punti di ingresso alla città, in via Emilia Est, in via Emilia Ovest, in via La Spezia e nella zona del Centro Torri. "No Jobs Act, sciopero generale Parma 15 maggio 2015'

LA NOTA DEL FRONTE UNICO- "Quello che ai più sembrava scontato alla fine si è avverato. Renzi, Poletti, Sacconi e compagnia anti-operaia applicano alla lettera i diktat della Troika e di Confindustria, realizzando il loro sogno più grande, che è allo stesso tempo l’incubo peggiore dei lavoratori: un taglio alle tutele della classe lavoratrice senza precedenti, lo smantellamento di fatto dello statuto dei lavoratori e dei suoi diritti più fondamentali. Renzi e Confindustria portano a casa con estrema facilità la tanto desiderata schiavitù del nuovo secolo, decretando inoltre la crisi più profonda del più grande sindacato europeo e dei suoi dirigenti. La chiamata allo sciopero, contro la deriva autoritaria e corporativista ed il neo-fascismo, contro il JobsAct ed i tagli delle spese sociali, contro la politica estera totalmente asservita all’imperialismo economico trans-nazionale del governo Renzi, le cui conseguenze sono a carico dei lavoratori e delle popolazioni inermi, e' nel segno della continuità con le manifestazioni e gli scioperi di ottobre, novembre e dicembre 2014 e con le lotte degli operai nelle fabbriche in crisi e dei lavoratori delle cooperative della logistica sostenute ed organizzate dai SI COBAS. Lunedì 6 aprile 2015 si è svolta la prima azione di propaganda del fronte per la proclamazione dello sciopero cittadino affiggendo striscioni contro il Jobs Act nei punti nevralgici della città seguiranno altre azioni. Contro il lavoro precario, le ristrutturazioni e i licenziamenti forzati, per la difesa dell’occupazione e la tutela dei diritti dei lavoratori, sosteniamo un fronte unico di classe e lo sciopero generale cittadino del 15 maggio 2015. PCL Parma – USI – AZIONE PROLETARIA – FAI - CUB"

?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento