Gomma-Plastica, 8 ore di sciopero: presidio dei lavoratori allo Flo

Alta partecipazione dei lavoratori del settore gomma-plastica alla giornata di sciopero (8 ore) proclamata per oggi, mercoledì 9 ottobre, dai sindacati unitari di categoria a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto nazionale

Alta partecipazione dei lavoratori del settore gomma-plastica alla giornata di sciopero (8 ore) proclamata per oggi, mercoledì 9 ottobre, dai sindacati unitari di categoria a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto nazionale. Una nutrita delegazione di delegati delle più importanti aziende provinciali del comparto (Bormioli Plastica, Solvay, Selip...) ha animato il presidio con volantinaggio davanti allo stabilimento Flo, nel polo industriale Fontevivo/Fontanellato. Il concentramento dei lavoratori proseguirà fino alle ore 15.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Devasta la stazione rischiando di far deragliare un treno: arrestato 21enne tunisino

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento