menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il corteo degli studenti del 12 ottobre

Il corteo degli studenti del 12 ottobre

Scuola, sciopero il 24 novembre: blocco attività non obbligatorie

Cisl, Uil, Snals e Gilda hanno indetto uno sciopero per l'intera giornata per il 24 novembre e l' immediata sospensione delle attività non obbligatorie svolte dal personale docente

"Il gruppo “Maestre e Maestri, autoconvocati, di Parma e Provincia” -si legge in una nota- esprime il proprio compiacimento alla decisione dei Cobas di associarsi all'iniziativa di quattro sindacati del comparto scuola, Cisl, Uil, Snals e Gilda degli Insegnanti, che hanno indetto uno sciopero per l'intera giornata per il 24 novembre. Gli stessi sindacati hanno indetto anche l' immediata sospensione delle attività non obbligatorie svolte dal personale docente e tecnico ausiliario, sono state inoltre convocate assemblee in orario di servizio che si terranno nelle scuole il 13 novembre".

"I sindacati hanno inoltrato una richiesta di incontro con i segretari dei partiti che compongono l'attuale maggioranza, per chiedere la cancellazione dal testo del disegno di legge di stabilità delle misure che, stravolgendo unilateralmente il contratto di lavoro, determinerebbero un forte aumento dell'orario di servizio dei docenti abbassandone le retribuzioni. Saranno organizzati anche presìdi presso le sedi politiche e parlamentari ed è stata decisa la sospensione delle relazioni sindacali col Ministero dell'Istruzione, ciò dopo che recentemente è andato a vuoto il tentativo di conciliazione sul mancato pagamento degli scatti di anzianità".

Il portavoce dei Maestri Autoconvocati di Parma, Salvatore Pizzo, commenta: “Tagliare sulla scuola, stravolgendo unilateralmente persino norme pattizie sottoscritte regolarmente, significa introdurre la legge della giungla, per questo è opportuno che tutti i colleghi, compreso il personale tecnico ausiliario, da oggi in poi facciano le sole cose previste dal Contratto Nazionale vigente e nulla di più, non possiamo trasformare la scuola in un servizio di mero volontariato”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 62 nuovi casi e due morti

  • Attualità

    Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia passa da Parma

  • Attualità

    Meteo: ecco che tempo farà nel week end del 1° Maggio

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento