menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via D'Azeglio, presidio davanti al Billa: a rischio 40 lavoratori

I sindacati: "Il Gruppo ha abbandonato la filiale di Parma a se stessa non ha mantenuto gli accordi, presi in sede sindacale, di evitare esuberi". Inoltre la sede è in vendita ma ancora nessuno si è fatto avanti

Anche a Parma le segreterie Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno deciso unitariamente di aderire allo sciopero nazionale del Gruppo Rewe Billa. "La protesta - come si legge in una nota dei sindacati - è contro il disimpegno del Gruppo che, come in altri territori del Centro-Sud, ha di fatto abbandonato la filiale di Parma a se stessa, gravata da una gestione disastrosa, mancante anche del più elementare rispetto delle norme di salute e sicurezza sul luogo di lavoro (il punto vendita è rimasto chiuso per 4 giorni per provvedimento dell'AUSL nel 2011)".

"In tale contesto - continua la nota - l'azienda non ha mantenuto gli accordi, presi in sede sindacale, di evitare esuberi, decidendo invece di licenziare a livello nazionale più di 150 lavoratori, a cui se ne aggiungono altri 300 a rischio in diverse filiali, come quella di Parma (40 dipendenti), che risultano in vendita ma senza ancora un acquirente credibile".

"Per queste ragioni - conclude la triplice - le lavoratrici e i lavoratori del punto vendita Billa di Parma in via D'Azeglio, 22 hanno quindi proclamato lo sciopero per l'intera giornata di venerdì 3 febbraio. Contestualmente si svolgerà, a partire dalle ore 7.00 e per tutta la mattinata, un presidio davanti alla stessa sede, una mobilitazione che punta a rivendicare l’apertura di un tavolo di trattativa serio per garantire i livelli occupazionali e condizioni di lavoro adeguate".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 62 nuovi casi e due morti

  • Attualità

    Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia passa da Parma

  • Attualità

    Meteo: ecco che tempo farà nel week end del 1° Maggio

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento