menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venerdì sciopero dei treni in Emilia-Romagna, Usb: "Turni come strumenti di tortura"

"Le motivazioni base dello sciopero vanno anche ricercate nella contrarieta'' ad un contratto e a turni di lavoro disumani che ci fanno lavorare troppo, riposare poco e vivere meno. Sistemi di turnazione- scrive l''Usb- usati come strumenti di tortura del personale"

Doppio sciopero in vista, anche in Emilia-Romagna, per il trasporto pubblico: dopodomani, venerdì 14 marzo 2014. incroceranno le braccia i ferrovieri dell''Usb, mentre il 19 marzo sara' la volta del personale ''gomma e ferro'' di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl. "Dall'1 marzo due intercity che collegano Roma con Milano sono stati cancellati e presto si annunciano nuove soppressioni", avverte l''Usb in una nota: "A partire dal 29 maggio, infatti, non sono piu'' acquistabili i biglietti per altri due Intercity che collegano Trieste con Roma". Queste misure "disegnano un futuro sempre piu'' allarmante per utenti e lavoratori delle Fs e allo stesso tempo- continua il sindacato di base- creano preoccupazione per l''imminente assegnazione del servizio ferroviario regionale messo a gara dalla Regione Emilia-Romagna".

Una vera e propria "spending review ferroviaria", a cui l''Usb si oppone con uno sciopero di otto ore, dalle 9 alle 17 di venerdi'', in concomitanza con la manifestazione nazionale contro la spending review in programma a Roma. Inoltre, "le motivazioni base dello sciopero vanno anche ricercate nella contrarieta'' ad un contratto e a turni di lavoro disumani che ci fanno lavorare troppo, riposare poco e vivere meno. Sistemi di turnazione- scrive l''Usb- usati come strumenti di tortura del personale. Mentre si inaspriscono i controlli su abuso di alcool e stupefacenti, la dirigenza aziendale non si fa scrupolo di mandarci in giro ubriachi di sonno". Ragioni che "sono state esposte oggi in conferenza stampa di fronte la sala Sirotti della stazione di Bologna, una sala utilizzata per anni dai lavoratori e dai loro rappresentanti sindacali per la costruzione di democrazia e diritti all''interno del luogo di lavoro e della citta''- conclude l''Usb- ma da qualche mese diventata monopolio esclusivo dei soliti sindacati complici". (Agenzia Dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento