menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippi e furti in stazione: giovani denunciati dalla Polfer

In tre casi diversi giovanissimi hanno scippato coetanei o quasi, sottraendogli smartphone, oggetti tecnologici o portafogli. Tutti denunciati, anche un minorenne affidato a una comunità.

Varie denunce per borseggio operate ai danni di giovanissimi, quasi sempre ad opera di ladri altrettanto giovani, sono scattate dopo le indagini della Polfer di Parma, che ha indagato all'interno della stazione dopo aver ricevuto segnalazioni dalle vittime di scippi e furti.
Nel primo caso un minorenne aveva sporto denuncia con i genitori dopo che gli era stato rubato lo smartphone al piano -2 della stazione di Parma. Grazie alle registrazioni delle telecamere a circuito chiuso, gli agenti della Polizia Ferroviaria sono riusciti a rintracciare dopo qualche giorno il ragazzo che aveva compiuto il gesto. In seguito ai controlli il ragazzo é stato trovato in possesso dello smartphone rubato, che é stato restituito al legittimo proprietario, mentre il giovane ladro anche lui minorenne, é stato denunciato in stato di libertà per furto con strappo ed é stato riaffidato ad una comunità per minori alla quale era già stato affidato in precedenza.

Nel secondo caso a subire il furto era stata una ragazza alla quale due persone avevano rubato l'I Pod custodito in una tasca esterna dello zaino. La ragazza nella denuncia aveva riferito di essere stata derubata poco dopo il suo ingresso in treno presso la stazione di Parma. Visionati i filmati gli operatori della Polfer avevano scoperto i due ladri, di cui però non conoscevano l'identità. Dopo qualche giorno uni dei due era tornato in stazione ed é star riconosciuto e bloccato degli agenti. Dopo le indagini é emersa anche l'identità del complice, mentre la vittima del furto li aveva riconosciuti entrambi. Si trattava di due ventenni di origine marocchina residenti nella bassa reggiana e  mantovana, che nel frattempo avevano compiuto altri furti in vari luoghi della regione. I due sono stati denunciati con l'accusa di furto aggravato in concorso.
La Polfer ha poi denunciato due giovani senegalesi, poco più che ventenni, residenti nel parmense, per ricettazione in concorso e continuata. I due avevano sfilato un portafoglio e un I Phone a due ragazze su due autobus diversi, entrambi diretti in stazione dagli istituti scolastici cittadini. Grazie alla descrizione fornita dalle due vittime e dalle riprese visionate, gli agenti della Polizia Ferroviaria avevano visto chiaramente i due che scendevano alle fermate, in entrambi i casi, proprio dietro alle ragazze alle quali erano stati sottratti i beni dalle tasche esterne dello zaino che portavano sulle spalle. La refurtiva é così stata recuperata e restituita alle proprietarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Inquinamento, bollino verde: niente stop ai diesel Euro 4

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico schianto in A1 tra due camion: muore un 55enne

  • Cronaca

    Covid, meno di 70 casi e un decesso

  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento