menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippa un portafoglio e una tessera bancomat in un bar di via Farini

Un 32enne è stato fermato davanti alle Malve ed arrestato per furto aggravato e ricettazione

Alle ore 20.00 circa di ieri 11 dicembre, una Volante della Questura di Parma è intervenuta presso il Bar le Malve in Via Farini, dove alcuni clienti avevano fermato l’autore di un borseggio. Giunta immediatamente sul posto, la pattuglia ha appreso che una giovane cliente del bar, mentre si trovava in compagnia di amici seduta ad un tavolo all’interno del locale, aveva notato un uomo chinarsi verso la giacca di uno dei suoi amici con fare sospetto. La ragazza aveva quindi chiesto all’amico di controllare se avesse ancora il portafogli nella tasca interna della giacca ed, in effetti, questi aveva riscontrato che il portafogli era sparito. Per questo, con l’aiuto del cameriere di sala, erano riusciti ad individuare nel locale un giovane che era in compagnia del probabile responsabile del furto, che nel frattempo si era allontanato; così avevano bloccato l’uomo, per farsi dire con chi si accompagnasse. Dopo circa cinque minuti, mentre il gruppo di amici si trovava all’esterno del bar con la persona fermata, avevano visto il presunto autore del furto con fare guardingo transitare davanti al locale e l’avevano subito fermato. Immediatamente gli avevano chiesto spiegazioni in merito al portafogli, ma questi aveva cominciato a spintonare i giovani per darsi alla fuga, venendo però definitivamente bloccato: nel frangente, dalle tasche aveva fatto cadere in terra parte della refurtiva, consistente nel portafogli asportato.

Gli agenti, accertati i fatti, hanno preso in carico i due fermati, il portafogli recuperato e gli altri oggetti trovati in possesso dell’autore del furto e li hanno condotti in Questura. Qui, mentre la persona offesa sporgeva denuncia per l’accaduto, i due fermati sono stati identificati e sottoposti a perquisizione personale: solo l’autore del furto, identificato per E.M., 32 enne cittadino moldavo irregolare, è stato trovato in possesso di altro denaro ma soprattutto di un bancomat ed una tessera sanitaria intestati ad un cittadino parmigiano, che ne aveva denunciato lo smarrimento poche ore prima. Questi è stato pertanto tratto in arresto per i reati di furto aggravato e ricettazione ed è attualmente trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto e del processo con rito direttissimo. Il secondo fermato, anch’egli cittadino moldavo, è stato invece rilasciato, essendo risultato completamente estraneo ai fatti. Gli oggetti di proprietà della persona offesa sono stati restituiti all’avente diritto, mentre gli altri beni sequestrati verranno restituiti al legittimo proprietario non appena il magistrato ne avrà disposta la restituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento