Cronaca Cittadella / Via Giuseppe Garibaldi

Caso Buffon, ricevitoria perquisita: giocate 'anomale', vincenti l'83%

Dopo l'arrivo della Guardia di Finanza nei locali in via Garibaldi il titolare Massimo Alfieri è indagato per frode sportiva: il capitano della Nazionale avrebbe firmato assegni per 1 milione e mezzo di euro

Dopo la perquisizione alla tabaccheria-ricevitoria di via Garibaldi gestita da Massimo Alfieri, al centro di indiscrezioni investigative secondo le quali Gigi Buffon avrebbe consegnato assegni per un valore di 1 milione e mezzo di euro a favore del titolare, con il sospetto che i soldi servissero per le scommesse illegali del capitano della Nazionale, cominciano ad uscire le prime considerazioni.


Risulterebbe infatti che circa l'83% delle giocate della ricevitoria sarebbe risultate vincenti. Una percentuale un pò troppo anomala per non destare l'interesse degli investigatori. Massimo Alfieri risulta infatti indagato per frode sportiva. E' stata perquisita anche la sua abitazione. La Guardia di Finanza ha sequestrato scontrini e ricevute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Buffon, ricevitoria perquisita: giocate 'anomale', vincenti l'83%

ParmaToday è in caricamento