menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma new team, dove crescono i campioni del futuro

Giacomo Pennacchia sulla vicenda della lettera al bambino di 10 anni: "Da noi una cosa del genere non sarebbe mai successa, perché nella scuola calcio tutti hanno il diritto di giocare e provare a superare i propri limiti"

"Parma New Team nasce dall'idea di andare oltre le recenti "anomalie" che hanno visto coinvolto Parma calcio e subito dopo Reset Academy". Il messaggio forte e chiaro di Giacomo Pennacchia, allenatore della scuola calcio nata dalle ceneri del vecchio Parma è chiaro. Raccogliere questa pur scomoda eredità, per ripartire da un progetto di scuola calcio giovane, e carico di entusiasmo, in grado di andare oltre queste fasi delicate del calcio parmigiano, garantendo ai giovani calciatori che ne faranno parte un'idea di gioco e di sport all'avanguardia. 

Giacomo, a proposito messaggi, che ne pensa di quel bambino scartato da una scuola calcio?

"Da noi una cosa del genere non sarebbe mai successa, perché nella scuola calcio tutti hanno il diritto di giocare e provare a superare i propri limiti. Poi sta nella bravura dell'allenatore aiutare a trovare la strada giusta per ogni ragazzo".

C'è anche Marco Osio che vi dà una mano.

"Il sindaco Osio ci ha dato immediatamente la propria disponibilità, mettendosi a servizio dello staff tecnico e dei ragazzini di Parma New Team". 

Chi ci sarà nell'organigramma?

"Il Direttore tecnico sarà il prof. Dellapina che per oltre 18 anni ha svolto un ruolo attivo tra scuola calcio e settore giovanile del Parma calcio, contribuendo alla formazione di generazioni di calciatori, tra i quali ricordiamo Giuseppe Rossi, Dessena Daniele, Marco Rossi, Arturo Lupoli, Filippo Savi e buon ultimo il più che promettente bomber dell'internazionale di Milano Andrea Adorante classe 2000,  cresciuto nelle giovanili di Parma Fc".

Ci parli del progetto. 

"Raggiungere questi prestigiosi traguardi  non sarà facile e tantomeno alla portata di tutti. Sono la ciliegina sulla torta, ma non sono e non dovranno mai essere la centralità del nostro progetto di scuola calcio, che vorremmo avesse in primis la S maiuscola di scuola. Il nostro focus, andrà sia sui valori tecnico-tattici che andremo a migliorare allenamento dopo allenamento, ma anche e soprattutto, sul tentativo ambizioso,  quasi in controtendenza: quello che si prefigge di insegnare ai nostri ragazzini ciò che lo sport ancora oggi può "regalare" nel percorso di crescita, e quindi dedizione, attaccamento ai colori sociali, fair play, spirito di sacrificio, impegno, motivazione, rispetto delle regole includendo in questocompagni, avversari e direttore di gara. E poi, lasciatecelo dire, divertimento, tanto divertimento e gioco che sono la parte più bella ed insostituibile del nostro amato calcio. Il piacere di giocarsela fino in fondo è qualcosa di irrinunciabile... . Confrontarsi e accettare i propri limiti, aiuta tuttavia a non creare false aspettative e ci viene in soccorso nel momento in cui nonostante lo sforzo profuso, il risultato non arriva o tarda ad arrivare. Questa variabile è però quella che rende il nostro sport così speciale ed affascinante. Educare a questo modus operandi sarà uno degli aspetti che andranno a caratterizzare Parma New Team. Chi deciderà di far crescere i propri figli in questo contesto, dovrà avere ben chiaro che la strada per raggiungere questi "nobili" obiettivi sarà talvolta dura ed insidiosa, ma tutte le parti coinvolte, con la massima collaborazione e nel rispetto dei ruoli,  potranno sostenere e sviluppare una mentalità ed una visione dello sport di rara bellezza. 

Gli altri professionisti che faranno parte del gruppo?

"Il team sarà composto da me, da Dell'agli Vincenzo, Antonelli Davide, Cappiello Gigi, Dallara Graziano e Valentina Lo Cascio, quasi tutti provenienti da scienze motorie, che hanno mostrato di possedere le competenze e le qualità necessarie per la buona riuscita del progetto tecnico-educativo. Un percorso formativo in grado di riposizionare i ragazzini  al centro dell'esperienza di sport, creando una mentalità e una cultura sportiva a tutto tondo, completa ed in armonia con i bisogni del ragazzo".

Quando si parte?

"Lo start up ufficiale dell'attività è previsto per lunedì 29 agosto presso il  centro sportivo " Stuard" di San pancrazio. Per le prime due settimane metteremo tutto il team a disposizione di chi vorrà venire a provare con noi, in forma assolutamente gratuita. Molte le chiamate ricevute sino ad oggi nonostante si sia nel bel mezzo dell'estate e ci aspettiamo una partecipazione ed una risposta convinta delle famiglie e dei giocatori proprio alla ripartenza della nuova stagione sportiva".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma torna in zona gialla: cosa cambia

  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
ParmaToday è in caricamento