Scuola Europea, lavori interrotti. Villani: "Intervenga la Regione"

"Dal 1^ ottobre 2012 i lavori per la costruzione del nuovo polo che ospiterà la Scuola europea di Parma sono stati sospesi dall'impresa affidataria delle opere adducendo inadempienze contrattuali"

“Dal 1^ ottobre 2012, e per la terza volta in un anno, i lavori per la costruzione del nuovo polo che ospiterà la Scuola europea di Parma sono stati sospesi dall’impresa affidataria delle opere adducendo inadempienze contrattuali che interessano in particolare il profilo economico finanziario”. Lo scrive Luigi Giuseppe Villani (Pdl) in una interrogazione rivolta alla Giunta per chiedere alla Regione di intervenire presso le istituzioni coinvolte, Cipe e ministero dell'Istruzione, presso il Governo e nei confronti del Comune di Parma affinché i lavori possano riprendere e concludersi nei tempi programmati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento