menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola europea, Dall'Olio: "I lavori sono fermi, è un enorme pasticcio"

Il capogruppo del Pd attacca la Giunta: ""I lavori della Scuola per l'Europa sono fermi da mesi. L'edificio resta da ultimare, mancano tuttora gli arredi e il sindaco ha chiesto altri 4 milioni di euro al premier Letta"

"I lavori della Scuola per l'Europa sono fermi da mesi. L'edificio resta da ultimare, mancano tuttora gli arredi, non è stata realizzata la rotonda di accesso su Via Langhirano, nonostante ne sia stata di recente costruita una a poche decine di metri di distanza per il centro commerciale Famila". Questi sono alcuni dei punti che verranno affrontati, questo pomeriggio, dal capogruppo del Pd in Consiglio Nicola Dall'Olio in una conferenza in cui si parlerà dello stato attuale delle cose e delle possibili soluzioni per la Scuola europea.
 
"Si rischia seriamente di non avere pronto e fruibile l'edificio nemmeno per l'annata scolastica 2014-2015 e, quel che è peggio, di perdere in questo modo l'accreditamento come Scuola per l'Europa. Nel frattempo il Sindaco scrive al governo Letta per chiedere altri 4 milioni di euro per ultimare i lavori, importo non previsto nel quadro economico finanziario dell'opera. Soldi pubblici che si aggiungono ai 750.000,00 euro già promessi dal Sindaco alle imprese costruttrici come indennizzo per un precedente fermo cantiere di 4 mesi di cui l'amministrazione comunale è l'unico responsabile.

Insomma un enorme pasticcio da cui l'amministrazione non sa come saltare fuori se non chiedendo nuovi soldi pubblici per un'opera il cui costo complessivo rischia di superare i 35 milioni di euro."
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento