menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizi disabili a scuola, Pizzarotti: "Incontro a gennaio per scongiurare il rischio chiusura"

Si lavora alle soluzioni per mantenere l’affidamento del servizio per l’integrazione scolastica di alunni con disabilità, messo a rischio dai tagli della Legge di Stabilità. Pizzarotti: “Elaboreremo delle nuove proposte, poi a gennaio un incontro aperto a tutti, educatori, insegnanti e genitori"

Si lavora alle soluzioni per mantenere l’affidamento del servizio per l’integrazione scolastica di alunni con disabilità, messo a rischio dai tagli della Legge di Stabilità. Pizzarotti: “Elaboreremo delle nuove proposte, poi a gennaio un incontro aperto a tutti, educatori, insegnanti e genitori. Il Governo ci taglia fondi e poi ci dice “arrangiatevi”: non abbiamo il loro sostegno? Le soluzioni le troveremo noi”

Si traduce in una scure sempre più minacciosa la nuova Legge di Stabilità, che secondo il settore Bilancio taglierebbe al Comune di Parma circa 20 milioni del suo Bilancio mettendo a serio rischio i servizi essenziali alla persona, e conseguente al taglio di altri 10 milioni nel bilancio del 2014. Tra i servizi a rischio anche l’affidamento per l’integrazione scolastica di alunni con disabilità.

Ieri pomeriggio il sindaco Pizzarotti e l’assessore al Welfare Laura Rossi hanno incontrato i sindacati ad un tavolo, illustrando le problematiche al fine di trovare una soluzione che conciliasse il servizio con la minaccia dei tagli statali: “E’ stato un primo incontro interlocutorio – ha fatto sapere Pizzarotti al termine della riunione -. L’obiettivo a cui puntiamo assolutamente è quello di mantenere il servizio, per questo siamo pronti a richiedere forte e chiaro le risorse per garantirlo e ad elaborare delle soluzioni  per arrivare alla fine dell’anno scolastico. Programmeremo un incontro aperto agli educatori, agli insegnanti e alle famiglie per gennaio. Vogliamo risolvere un problema che, come al solito, viene creato a Roma, ovvero lontano dai bisogni reali dei parmigiani”.

Fronte comune contro i tagli imposti dal Governo. “Quando denuncio i continui tagli del Governo – fa sapere Pizzarotti -, non lo dico tanto per dire, ma per lanciare un allarme: la scure si abbatte sui servizi essenziali alla persona, cancellando pezzo dopo pezzo tutti i diritti acquisiti in questi anni. So che domani ci sarà una manifestazione sotto i Portici del Grano. Agli educatori e alle famiglie dico che il Comune di Parma è dalla loro parte ed è necessario fare fronte comune”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento