Scuole, l'emendamento del Pd sblocca i fondi. Si potranno comprare banchi e sedie

Dopo l'appello dell'assessore provinciale Romanini un emendamento al decreto del Fare permetterà alla Provincia di Parma di usare in fondi. Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari: "Grande soddisfazione"

“Un risultato importante che dà una risposta concreta all’appello lanciato alcune settimane fa dall’Assessore Provinciale Giuseppe Romanini che denunciava l’impossibilità di acquistare banchi e sedie per le scuole del territorio a causa di un vincolo introdotto dal decreto “Salva Italia” del dicembre 2011; appello che avevamo fatto nostro attraverso la presentazione di un’interrogazione ai Ministri dell’Istruzione, Carrozza, e dell’Economia, Saccomanni”.

Così i parlamentari parmigiani Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari commentano l’approvazione al Senato dell’emendamento, presentato dal PD, che svincola le risorse degli enti locali per l’acquisto di arredi per le scuole. “La norma in vigore consente agli enti locali di acquistare arredi solo entro il limite del 20% della media della spesa sostenuta nel biennio 2010/2011; una norma che giocoforza legava le mani anche a quelle amministrazioni virtuose, come la Provincia di Parma, che vogliono investire risorse per il miglioramento delle strutture scolastiche del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con l’approvazione dell’emendamento” – hanno dichiarato i due parlamentari – “viene introdotta una deroga specifica per gli arredi scolastici che consentirà agli enti preposti di pianificare in modo adeguato gli acquisti per il prossimo, imminente, anno scolastico”. “Un importante risultato, quindi, che aggiunto ai 450 milioni di euro per la messa in sicurezza e la costruzione di nuove scuole, secondo le normative antisismiche, e ai 17 milioni in 5 anni per il sostegno al merito e alla mobilità degli studenti capaci e privi di mezzi, segna, con il decreto “fare”, una vera inversione di tendenza del governo nei confronti della scuola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento