menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole superiori, nuovi indirizzi per alcuni Istituti

Illustrati oggi dal Delegato Serpagli alla Conferenza provinciale di coordinamento della scuola. ”Le novità proposte rafforzano l'offerta formativa collegando sempre più il mondo scolastico con la realtà produttiva locale” ha spiegato. Il Piano sarà sottoposto a breve all’approvazione del Consiglio provinciale

 Vi sono alcune novità in vista per la programmazione territoriale in materia di istruzione  e di rete scolastica per l’anno scolastico 2016/17. Le ha illustrate Il Consigliere Delegato alla Scuola Gianpaolo Serpagli alla riunione della Conferenza provinciale di coordinamento della scuola che si è svolta stamattina a Palazzo Giordani.

”Le novità proposte rafforzano l'offerta formativa, collegando sempre più il mondo scolastico con la realtà produttiva locale - ha spiegato Serpagli - La decisione della Provincia va nella direzione di potenziare gli istituti tecnici e professionali, che possono essere un volano per il rilancio post crisi. Abbiamo tenuto conto anche dei pareri delle associazioni di categoria e sindacali, con lo scopo di rafforzare il rapporto tra Provincia, Comuni e mondo produttivo locale, per uno sviluppo equilibrato del territorio.”
 
Ecco cosa cambierà in concreto nell’anno scolastico 2016/17 grazie al nuovo Piano dell’offerta formativa e organizzazione della rete scolastica, che  verrà poi sottoposto all’approvazione del Consiglio Provinciale in una delle prossime sedute.

All’IISS Berenini di Fidenza verrà attivato l’ indirizzo “SISTEMA MODA”, articolazione “Tessile, abbigliamento e moda”.

All’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Zappa-Fermi, sede di Bedonia, istituto professionale, verrà attivato l’indirizzo “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale”, nel settore Servizi.
Nell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Zappa-Fermi, sede di Borgotaro, istituto tecnico Economico (ex Ragioneria) verrà soppressa l’articolazione Amministrazione, finanza e marketing ed attivata in sostituzione l’articolazione Sistemi Informativi aziendali. Le classi già esistenti dell’articolazione AFM potranno comunque terminare il proprio ciclo scolastico ad esaurimento presso l’istituto medesimo.

L’Istituto tecnico Tecnologico Rondani di Parma attiverà l’opzione “Tecnologia del legno nelle costruzioni”, nell'articolazione “Costruzione, ambiente e territorio”.

Le sole richieste che non sono state accolte sono state quelle dell’istituto tecnico tecnologico Rondani che ha richiesto l’attivazione dell'indirizzo “Agraria, Agroalimentare e Agroindustria” con articolazione “Gestione dell'ambiente e del territorio” e quella del Liceo Classico Romagnosi che ha richiesto l’attivazione di n. 2 corsi di liceo linguistico. Entrambe le richieste non sono state accolte perché il medesimo indirizzo richiesto da tali istituti è già presente sul territorio del distretto di Parma.

Rimane inalterato l’assetto degli istituti del primo ciclo ma nel nostro territorio la riorganizzazione in istituti comprensivi diversamente da quanto fatto da altri territori dell’Emilia-Romagna è stata una scelta storica  che si è già ampiamente compiuta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento