21enne scatenò il caos in Caserma: temeva di essere riportato in Senegal

Il giovane, che non capiva una parola di italiano, aveva smurato due porte di sicurezza e rotto un computer e una scrivania in via delle Fonderie: condannato ad un anno e mezzo con pena sospesa

E' stato condannato ad un anno e mezzo il giovane senegalese di 21 anni che, nei giorni scorsi, aveva scatenato l'inferno nella Caserma dei Carabinieri di via delle Fonderie a Parma. Il ragazzo, dopo il fermo in Ghiaia, era stato condotto presso la Caserma ma si era scagliato contro i militari, smurando poi due porte blindate e distruggendo un computer e una scrivania. Il 21enne, che parla solo dialetto wolof e che non aveva capito nemmeno una parola di quanto gli era stato detto dei militari ha affrontato il processo con rito abbreviato ed è stato condannato ad un anno e mezzo di reclusione, con pena sospesa. Il giovane ha spiegato la sua reazione con il fatto che aveva paura che i Carabinieri lo volessero riportare nel suo Paese, dal quale era scappato, affrontando poi un lungo viaggio su una delle carrette del mare che solcano il Mediterraneo, con a bordo un carico di disperati in cerca di un futuro migliore. Anche per il 21enne è stato così: lui è riuscito ad arrivare in Italia, a Parma, diretto verso la casa del fratello. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Parma-Carli, incontro positivo: strategie e richieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento