Senzatetto multati? Comune: 'No, invitati ad allontanarsi"

L'assessore Rossi rincara la dose e difende l'attività dell'Amministrazione: "Non siamo insensibili sull'argomento, ci sono 45 posti. La polemica sollevata dalla Rete Dormire Fuori è strumentale"

"Facendo seguito a quanto denunciato -si legge in una nota del Comune di Parma- nella giornata di giovedì 24 ottobre da parte della Rete Dormire Fuori secondo cui agenti della polizia municipale avrebbero multato due senzatetto per bivacco presso il Palazzo della Pilotta, si precisa quanto segue. Gli agenti che sono intervenuti nella serata di giovedì 24 ottobre in Pilotta hanno riscontrato la presenza di quattro uomini palesemente intenzionati a trascorrervi la notte. I quattro sono stati identificati e gentilmente invitati ad allontanarsi, ma non multati. Anzi, gli agenti si sono preoccupati di contattare la Caritas per verificare la possibilità di una loro eventuale sistemazione notturna.

La situazione di persone che dormono all’addiaccio è ricorrente. E su questo tema interviene l’assessore al welfare Laura Rossi. “Ogni Comune – commenta - ha la necessità di definire il numero di posti in emergenza da dedicare a questo scopo, anche per scongiurare fenomeni di pendolarismo giornaliero dai territori vicini con richiesta di ricovero notturno”. E su questo, l’assessore al welfare ha reso noto dati piuttosto eloquenti in merito ai rifugiati e richiedenti asilo politico: nell’ambito del progetto Sprar (Servizio di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), il Comune di Parma ha ampliato di 8 la disponibilità di posti, per un totale di 34 posti disponibili. A questi, si aggiungono altri 5 posti dedicati all’interno del dormitorio comunale di Strada Santa Margherita e, per il periodo invernale, saranno disponibili altri 6 posti nell’ambito del dormitorio che verrà attivato prossimamente per far fronte alle criticità del periodo di freddo intenso. In tutto si tratta, quindi, di 45 posti.

L’assessore va oltre. “Ritengo strumentale – spiega – la polemica sollevata dalla Rete Dormire Fuori. Il Comune non è insensibile a questo tipo di emergenze anzi a questo proposito ribadisce la disponibilità più volte espressa a ragionare sui singoli casi e sui possibili progetti già realizzati o da realizzare. La nostra volontà è quella di poter fornire un aiuto sempre nei limiti delle possibilità del Comune”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento