Sofisticazioni, i Nas di Parma sequestrano mezza tonnellata di burro

In alcune città di tutta Italia i Nas hanno sequestrato 4 tonnellate di prodotti lattiero-caseari irregolari. Il burro si trovava in una cella frigorifera: verrà distrutto

In alcune città di tutta Italia i Nas hanno sequestrato 4 tonnellate di prodotti lattiero-caseari irregolari. Oltre mezza tonnellata di burro non rintracciabile perchè priva della necessaria autorizzazione è stata sequestrata dai Nas di Parma nel modenese. Si trovava all'interno di una cella frigorifera. Ora verrà distrutta. Gli altri sequestri sono avvenuti a Latina dove i Nas hanno sequestrati 2 tonnellate di formaggio a pasta filata al quale era stato aggiunto il conservante 'sorbato di potassio' e 350 kg di mozzarella di bufala. A Caserta invece i Nas hanno individuato un'azienda lattiero-casearia in precarie condizioni igienico-strutturali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento