menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Animali, sequestrati 51 cuccioli destinati agli acquisti di Natale

Oipa: "I cuccioli sono stati trasferiti in un canile privato della zona e affidati alla custodia della sezione OIPA di Reggio Emilia. Questi piccoli, incolpevoli vittime di un traffico che cerchiamo da anni di contrastare anche e soprattutto attraverso la sensibilizzazione"

"Mancano pochi giorni a Natale -si legge in una nota dell'Oipa- e i negozi si riforniscono di una delle merci più ambite: cuccioli di cane. Come procurarseli? Poco importa, purché costino poco in modo da poter avere un maggiore ricavo dalla vendita. Ecco quindi che partono camion carichi di gabbiette in cui vengono stipate decine di cuccioli parte dall’Est Europa alla volta della nostra penisola. All’arrivo vengono esposti in vetrina in bella mostra con il cartellino del prezzo che varia a seconda della razza. Acquistati da chi li considera oggetti da scegliere e comprare, ignorando spesso le caratteristiche di quella specifica razza, in alcuni casi avranno la fortuna di fare una vita dignitosa, in altri purtroppo no. Risale al 21 dicembre scorso l’ennesimo fermo di un furgone proveniente dalla Slovacchia, bloccato dalla Polizia Stradale di Bologna mentre si dirigeva verso Frattamaggiore (NA). Stipati all’interno di gabbie non a norma 51 cuccioli di cane di varie razze e un cucciolo di gatto, tutti di età inferiore ai tre mesi di vita, molti con difficoltà respiratorie e senza acqua a disposizione. I conducenti sono stati denunciati per maltrattamento di animali, uso di documenti falsi e traffico internazionale di animali da compagnia, per un totale di 13 mila euro di sanzione.

I cuccioli sono stati trasferiti in un canile privato della zona e affidati alla custodia della sezione OIPA di Reggio Emilia. Questi piccoli, incolpevoli vittime di un traffico che cerchiamo da anni di contrastare anche e soprattutto attraverso la sensibilizzazione e l’informazione volta a scoraggiare l’acquisto di animali, meritano senza dubbio una possibilità di vita felice, ma ci auguriamo che, per una volta, non si trasformi nell’ennesima corsa per accaparrarsi un cucciolo di razza gratis. Come abbiamo chiaramente spiegato nell’articolo che accompagna la nostra campagna contro l’acquisto di cani a Natale , non si tratta di scegliere un paio di scarpe né un nuovo accessorio per la casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento