Neviano degli Arduini: i carabinieri sequestrano una grossa discarica abusiva

I Forestali hanno individuato furgoni dismessi, elettrodomestici, attrezzi agricoli e rimorchi abbandonati in un'area: i proprietari sono stati denunciati alla Procura della Repubblica

Una sessantina di veicoli, attrezzature agricole e rimorchi in stato completo di abbandono, oltre a cerchioni, armotizzatori, radiatori, bancali, lamiere e cavi metallici. I carabinieri Forestali hanno scovato una discarica abusiva di vaste dimensioni in località Campora, nel comune di Neviano degli Arduini. I militari, visto che si trattava di un accumulo sistematico e non occasionale di un'igente quantità di rifiuti di diverso tipo in un'area ben determinata, ipotizzano la realizzazione di una vera e propria discarica abusiva. L'area è stata sottoposta a sequestro, così come i rifiuti presenti all'interno della zona. I responsabili sono stati identificati e denunciati alla Procura della Repubblica di Parma: in caso di condanna le norme prevedono la confisca dell'area.

All'interno della discarica sono presenti furgoni abbandonati di grosse dimensioni, attrezzature agricole e rimorchi in completo stato di abbandono. Dispersi sul terreno, inoltre, sono state trovate parti smontate di automezzi e mezzi agricoli, elettrodomestici, cerchioni, mozzi, ammortizzatori, radiatori, parti di motori, parti di scocche e carrozzerie, parti elettriche, pneumatici esausti, rottami di varia natura  e consistenza, come parti di tubazioni, profilati, bancali, lamiere, cavi metallici ed elettrici. 

.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento