menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro di 27 tonnellate di prodotti ortofrutticoli: tra frutta esotica 'italiana' e falsi Igp

I sequestri, effettuati dai Nac di Parma, sono avvenuti tra Parma e Modena

Il Nucleo Antifrodi Carabinieri (Nac) di Parma ha sequestrato 27 tonnellate di prodotti ortofrutticoli - nelle province di Parma e Modena - senza tutti gli elementi utili ad individuare la provenienza, potenzialmente pericolosi per la salute. Cinque le persone denunciate alle procure per frode in commercio, mentre un’altra ventina ha ricevuto sanzioni amministrative di 1.500 euro. Tra gli illeciti, i carabinieri hanno rilevato etichette con informazioni non veritiere, prodotti venduti come Igp ma che in realtà non lo erano e frutta esotica che era indicata come prodotta in Italia. E c’era anche chi evocava prodotti a denominazione, vendendo invece ortofrutta comune.

Il Nac di Parma - che opera su 8 regioni del Nord ed è al comando del tenente colonnello Costantino Meloni - ha controllato, in collaborazione con i reparti dell’Arma territoriale, i negozi, tra i quali diversi gestiti da stranieri. Nel mirino, la tracciabilità, che riguarda soprattutto l’etichettatura, e la rintracciabilità, che definisce l’origine dei prodotti. Su alcune etichette i militari del Nac non hanno trovato il Paese di origine, oppure il luogo di produzione o confezionamento e altre indicazioni obbligatorie.

Sul versante della tracciabilità, invece, gli investigatori dei carabinieri hanno scoperto che in alcuni casi, dalla documentazione necessaria, non si era in grado di risalire all’origine della frutta e verdura. Inoltre, la costante attività preventiva della specialità dell’Arma ha portato nelle regioni di competenza del Nac di Parma, nel corso dell’anno, al sequestro di 44 tonnellate di prodotti, nel solo comparto ortofrutticolo. I controlli non sono terminati e continueranno per garantire la tutela dei consumatori e degli operatori corretti del settore e i carabinieri agiranno nel nome del principio di precauzione, affermato dalle normative europee.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento