Inchiesta anti evasione: sequestrato il locale Arte & Gusto

Le quote societarie sono state affidate all'amministratore giudiziario Alessandro Sabatino, nominato dal Giudice: il locale rimane aperto. Secondo l'accusa i gestori avrebbero concordato con Wally Bonvicini, arrestata a metà settembre, un piano per nascondere capitali al Fisco

Il locale Arte & Gusto è stato messo sotto sequestro nell'ambito dell'inchiesta anti evasione che portò all'arresto tra gli altri, anche dell'ex candidata sindaco di Parma Wally Bonvicini. Il Tribunale del Riesame ha confermato il provvedimento del Gip ed ha sequestrato il 100% delle quote della società. Secondo l'accusa infatti i proprietari era 'clienti' dell'imprenditrice Wally Bonvicini. Sempre secondo l'accusa l'obiettivo era di nascondere capitali al Fisco. Il Giudice ha affidato le quote ad un amministratore giudiziario, Alessandro Sabatino. Il noto locale di via Emilia Est quindi prosegue nella sua normale attività. L'accusa è che Wally Bonvicini avrebbe creato, insieme ai proprietari, delle società di trust tra l'Italia e la Svizzera per nascondere capitali al Fisco. I legali dei proprietari, che sarebbero indagati per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, sottolineano "l'estraneità dei nostri clienti alla vicenda, non dubitiamo di raccogliere gli elementi che ci permettano di dimostrarlo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento