Sfratti, Torri a Pizzarotti: "L'operato del Comune è insufficiente"

"Non è sufficiente". Così Katia Torri, della Rete Diritti in Casa, giudica l'operato dell'amministrazione riguardo alle politiche abitative: "A settembre sono previsti 4 sfratti alla settimana"

L'ultima occupazione abitativa in via Casa Banca

"Non è sufficiente". Così Katia Torri, della Rete diritti in casa, giudica l'operato dell'amministrazione riguardo alle politiche abitative e agli sfratti. Mentre ieri il sindaco Federico Pizzarotti ha sottolineato come in un anno la Giunta sia riuscita a "mettere in piedi un programma efficace di risposta all'emergenza abitativa", Katia Torri risponde che a settembre sono previsti 4 sfratti alla settimana e che "l'housing sociale non farà fronte a queste esigenze dal momento che dà un alloggio a chi ha già un certo reddito".

"Tutto è troppo lento - continua la Torri -, dalla consegna delle case popolari a quelle di emergenza, e intanto il sindaco non fa nulla. Potrebbe, invece, valutare con il Prefetto e con il Tribunale il blocco degli sfratti e iniziare a requisire le case che sono rimaste sfitte. A Parma ce ne sono centinaia e sono in mano a grandi proprietari che in questo modo per lo meno potrebbero ricevere un affitto minimo".

Dunque, secondo Katia Torri, mentre si attende la consegna degli alloggi messi a disposizione dal Comune, si dovrebbe agire anche su altri fronti: "Le nuove case comunque non copriranno il bisogno che noi vediamo crescere ogni giorno di più. Infatti ogni settimana ai nostri sportelli arrivano nuove famiglie o singoli che stanno per rimanere senza un tetto". Una situazione di cui la stessa Laura Rossi, assessore al Welfare, aveva parlato chiaramente dicendo che quest'anno a Parma sono previsti circa 100 sfratti al mese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quello che viene fatto non è sufficiente - conclude la Torri - e se a questo aggiungiamo che chi resta senza casa non potrà nemmeno ripararsi in centro, perché verrebbe multato per bivacco, viene solo da pensare che la continuità con la politica di Vignali è sempre più evidente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento