menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fontevivo, Paola Zilli (Idv) ferma lo sfratto: "Sono casi da denuncia"

Sfratto evitato per una famiglia composta da padre malato, moglie e tre figli. La Rete Diritti in Casa denuncia l'illegalità di molti affitti di Parma e Provincia. "C'è bisogno di controlli e politica sociale"

La situazione degli affitti di Parma e Provincia mostra sempre più spesso storie al limite dove case dichiarate non agibili vengono comunque regolarmente affittate.

Una di queste abitazioni si trova a Fontevivo, abitata da un padre malato costretto a letto, madre e tre figli. Condizioni invivibili, e assenza di riscaldamento ovviata da una piccola stufa inadatta a creare un vero calore. Nonostante questo, l’ingiunzione di sfratto senza un’adeguata soluzione.

L’epilogo ha avuto luogo nella mattinata di ieri, quando  la famiglia sarebbe dovuta finire per strada. All’arrivo dell’Ufficiale Giudiziario, un’attivista della Rete Diritti in Casa si è recata dai servizi sociali, trovando piena disponibilità da parte della coordinatrice provinciale dell'Italia dei Valori, Paola Zilli.

“Si tratta di un evento estremamente importante, vogliamo rimarcarlo, perché di solito quando cerchiamo di evitare uno sfratto a Parma, non si presentano neppure le assistenti sociali”.

Arrivata sul posto, la Zilli è riuscita a prorogare di un mese l’esecuzione dello sfratto, promettendo che la famiglia avrà in tempi brevissimi una nuova casa, facendosi carico di contattare il comune di Parma per trovare una sistemazione più consona ad una famiglia così numerosa. Grande il disappunto mostrato verso l'avvocato della proprietaria: “Affittare una casa così è da denuncia”.
Per la Rete Diritti in Casa si tratta di un evento molto importante. Il bisogno dei cittadini accolto immediatamente dagli organi di competenza, ma è solo un primo passo.

“Quante case fatiscenti vengono regolarmente affittate a Parma e provincia?da quando è lecito affittare tuguri e cantine? ne abbiamo già segnalate tante e ne segnaleremo ancora, è questa la vera illegalità diffusa che costringe decine di persone a vivere in posti invivibili pagando pure un affitto caro ed è un'illegalità ,guarda caso,assolutamente tollerata. Purtroppo la legge non è uguale per tutti, il diritto alla casa, se si lotta insieme, può diventarlo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento