menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo sfratto di stamattina in via Palermo

Lo sfratto di stamattina in via Palermo

Sfratti, polizia in antisommossa: ma gli inquilini sono già usciti

Stamattina in via Palermo e in via Brambilla sono stati mobilitati una quarantina di agenti per liberare gli appartamenti. Ma gli abitanti avevano già trovato una soluzione provvisoria. Diritti in Casa: "Quanto è costato?"

SFRATTI. L'emergenza continua. Anche stamattina la lista degli sfratti da eseguire in mano agli ufficiali giudiziari che si suddividono i vari quartieri della città era lunga. Una successione di situazioni spesso drammatiche che si trovano ad affrontare. Famiglie con figli, persone con particolari problemi di salute e in condizioni economiche precarie. In particolari situazioni il Tribunale può richiedere l'intervento della forza pubblica, ovvero decine di agenti di polizia e carabinieri in assetto antisommossa che dovranno provvedere a liberare l'appartamento.

VIA PALERMO E VIA BRAMBILLA. Stamattina in via Palermo il dispiegamento di forze era considerevole ma l'inquilino stava già preparando le sue cose per abbandonare l'appartamento. Sul posto cinque attivisti della Rete Diritti in Casa, il proprietario e l'apriporta che ha poi cambiato la serratura. Sul posto una quarantina di agenti che non hanno potuto fare altro che assistere alla scena del trasloco. Stessa scena in via Brambilla, dove la famiglia che abitava nell'appartamento, ha preso alloggio presso un residence grazie alla soluzione proposta dal Comune di Parma. Gli stessi agenti, polizia, carabinieri e Vigili Urbani si sono spostati davanti all'appartamento da liberare ma non sono intervenuti perchè l'accordo era già stato trovato.

'QUANTO E' COSTATO'?' "Nessuno dei casi si presentava come critico -si legge in una nota della Rete Diritti in Casa- dato che erano già state trovate soluzioni che avrebbero evitato la messa in strada delle famiglie, peraltro con minori a carico. Nonostante questo in via Palermo le forze dell'ordine si sono presentate in forze, in primis con la celere pronta ad intervenire, accompagnata da carabinieri, polizia, digos e vigili urbani per un totale di una quarantina di persone in divisa. Uno schieramento di forze imponente e sproporzionato nei confronti di una famiglia e di qualche militante, oltretutto in una situazione già risolta. Visto che ci si lamenta e ci sono tagli continui soprattutto sulla spesa per il sociale vorremmo sapere: quanto è costato un così inutile spiegamento di forze?"

"E' evidente che aldilà della piccola concessione fatta dal prefetto rispetto alla gravità del problema degli sfratti si è voluto mettere in chiaro che questo problema è una semplice questione di ordine pubblico, che va risolta con l'uso della forza. Non funzionerà anche perchè chi lotta per difendere dei diritti essenziali è ben più motivato e deciso di chi difende solo privilegi. Nessuno passerà l'inverno al freddo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento