menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgominata banda di pusher, trasportavano l'hashish con le auto modificate: tre arresti

Sgominata banda di pusher che agiva tra la Val Baganza e la Val Taro e che aveva il canale di approvvigionamento nel bresciano: le indagini erano partite dopo il sequestro di 12 chili di droga nel novembre del 2016

Gestivano un grosso traffico di hashish in ValTaro e in Val Baganza ed il loro canale di approvvigionamento era legato al territorio di Brescia. I carabinieri di Parma, al temine di una complessa indagine investigativa portata avanti grazie a pedinamenti ed intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno tratto in arresto tre persone: per la prima si tratta di un'arresto per l'esecuzione di una pena di tre anni diventata definitiva, per gli altri dell'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica di Parma. Nel novembre del 2016 i carabinieri avevano fermato una Seat Leon con i vetri oscurati sull'Asolana, aveva cercato di fermarla ma ne era nato un inseguimento, finito poi con il sequestro di 12 chili di hashish, che erano nascosti nel doppio fondo dell'auto, e con l'arresto del conducente, M.A. di 45 anni. Nella sua casa i militari avevano trovato altri due chili di droga.

automodificate-2

La droga nascosta nel 'doppio fondo' delle auto modificate

Da quel giorno i carabinieri hanno avviato le indagini per capire chi fossero i destinatari di così tanta droga, arrivando ad identificare due persone, R.A.di 41 anni e E.L.K. di 43 anni, ritenute al centro dello spaccio all'ingrosso in Val Taro e in Val Baganza. L'organizzazione, che era ben organizzata, aveva a disposizione anche alcune automobili, che venivano utilizzate per il trasporto di droga, modificate ad hoc con la creazione di una sorta di doppio fondo, dove veniva messa la droga. Lo scopo di queste modifiche era nascondere la sostanza stupefacenti durante eventuali controlli. In effetti a prima vista le auto non avevano nulla di strano ma sotto la moquette c'era una levetta che apriva una sorta di doppio fondo, uno scompartimento segreto per la droga. I due arresti sono avvenuti a Calestano e a Fornovo: i carabinieri hanno sequestrato una Volkswagen Tiguan che era stata modificata appositamente per trasportare la droga. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento