Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Sgominata la banda dei furti in abitazione: arrestato 26enne moldavo latitante

Il giovane, che era scappato nel suo paese poco prima dell'arresto, è tornato a Parma ed è stato individuato dai carabinieri, che hanno eseguito l'ordinanza di arresto della Procura

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Comando Stazione Carabinieri di Parma Oltretorrente, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare applicativa di una custodia in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Parma, nei confronti di un 26enne moldavo, sfuggito alla cattura lo scorso aprile e ritenuto responsabile, in concorso con altre due persone - nei confronti dei quali è stata già data esecuzione del provvedimento coercitivo - dei reati di furto aggravato e ricettazione,  ness a segno tra Parma e Colorno tra febbraio e marzo del 2021. 

Le indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Parma Andrea Bianchi, hanno consentito di attribuire ai tre uomini fermati una serie di furti in abitazione ed in esercizi commerciali, nonché l’indebita ricettazione di merce rubata. 

Le indagini sono iniziate lo scorso 19 febbraio a seguito dell’arresto di uno dei tre indagati da parte dei carabinieri di Colorno. Il giovane, un 27enne moldavo domiciliato a Colorno, è stato colto in flagranza di reato mentre era intento a rubare,all’interno di alcune autovetture parcheggiate nel centro di Colorno. La perquisizione domiciliare, all’interno dell'abitazione, condivisa con gli altri due indagati, permetteva di rinvenire alcune biciclette di valore, rubate la stessa notte all’interno di alcune abitazioni di Colorno e alcuni arnesi da scasso, come trapani, motoseghe e altri utensili da lavoro. 

La successiva e serrata attività d’indagine, permetteva ai militari dell’Arma, di cristallizzare le responsabilità di ciascuno in ordine alla refurtiva rinvenuta e di contestare ulteriori episodi ai tre ladri, nei confronti dei quali si acquisivano precisi elementi indiziari in merito a dei furti di telefoni cellulari effettuati in un negozio di Parma ed ad un furto di capi d’abbigliamento commesso all’interno di un esercizio commercial. 

All’esecuzione della misura cautelare emessa dall’Autorità Giudiziaria parmigiana, veniva dato corso il 12 aprile. I carabinieri di Colorno procedevano alla notifica della custodia in carcere nei confronti delll'uomo già arrestato a febbraio, che nel frattempo era tornato in carcere a seguito di una serie di evasioni dagli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto. E' stato poi notificato ad un secondo indagato, l’unico italiano, un 33enne pregiudicato, il provvedimento cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Il terzo indagato, un 26enne moldavo, è riuscito a scappare tornando nel suo paese, poche ore prima, con un volo aereo.  Nella giornata del 18 agosto i carabinieri del Comando Provinciale di Parma hanno trovato il giovane, che era rientrato a Parma. Per lui sono scattate le manette ed ora si trova nel carcere di via Burla.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata la banda dei furti in abitazione: arrestato 26enne moldavo latitante

ParmaToday è in caricamento