menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si arrampicano sul balcone per rubare in casa, poi aggrediscono il proprietario: arrestate due 15enni

Le due minorenni hanno preso a calci e sputi l'uomo, sceso in strada per bloccarle in attesa dell'arrivo dei poliziotti

Si sono arrampicate, in pieno giorno, da un balcone per cercare di entrare all'interno di un appartamento di via Ottavio Ricci a Parma ma sono state fermate dai proprietari che hanno cercato di trattenerle fino all'arrivo della polizia. Due ragazze di 15 anni, pluripregiudicate nonostante la giovanissima età, sono state bloccate ed arrestate - per i reati in concorso tra loro, di tentata rapina impropria, lesioni personali e porto di oggetti atti ad offendere - dagli agenti delle Volanti che sono arrivati sul posto dopo la chiamata dei due coniugi che si trovavano all'interno della loro abitazione. 

L'episodio si è verificato nella mattinata di ieri, 7 gennaio: erano da poco passate le ore 11.15 quando le due minorenni si sono arrampicate sul balcone per raggiungere un appartamento al piano rialzato di via Ottavio Ricci. Le due sono arrivate alla porta finestra ed hanno cercato di entrare: la proprietaria, che era in casa, le ha viste ed ha chiamato subito la polizia. Il marito è sceso in strada ed ha cercato di bloccare le ragazze, in attesa dell'arrivo dei poliziotti, in via Ferrari ma le ladre hanno reagito con violenza, sputando contro l'uomo e colpendolo con alcuni calci alle gambe. All'arrivo dei poliziotti le due sono state bloccate, dopo aver cercato una seconda volta di scappare.

Una delle due è stata trovata in possesso di una torcia di piccole dimensioni e di un ritaglio di plastica semirigido, utilizzato dai ladri per aprire le porte. La ragazza aveva anche un mazzo con 15 chiavi mentre l'altra aveva una torcia nello zainetto. Le due, che non avevano documenti, sono state identificate in Questura: si tratta di S.V. e L.G., entrambe pluripregiudicate. Una delle due si è dichiarata 13enne: per la legge non sarebbe stata imputabile. A quel punto è stata portata in ospedale è stata sottoposta ad una radiografia alla mano: le è stata attribuita l'età di 15 anni. 

Le due sono state arrestate per i reati in concorso tra loro di tentata rapina impropria, lesioni personali e porto di oggetti atti ad offendere, L.G. è stata indagata anche per false generalità. Le ragazze sono state accompagnate al Centro di Prima Accoglienza per Minori di Bologna in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. L’arresto è stato convalidato e il Gip del Tribunale dei minorenni di Bologna ha disposto, su richiesta della Procura, la misura cautelare del collocamento in comunità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 5 morti e 52 nuovi casi

  • Cronaca

    Coronavirus. Nessuna zona "rosso scuro" per l'Emilia-Romagna

  • Sport

    Dal lockdown non sai più vincere: Parma, che ti è successo?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento