menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi idrica, il sindaco di Borgotaro: "Siamo in allerta, i serbatoi sono quasi vuoti"

"Il razionamento non è ancora iniziato, abbiamo chiesto una modifica di orario e la riapertura avverrà alle 5 di mattina e non alle 6.30"

Crisi idrica in Appennino. Il gestore Montagna 2000 ha annunciato che verrà interrotta l'erogazione di acqua a partire dalle ore 22 fino alle ore 6.30 per alcuni Comuni, tra cui quello di Borgotaro. Un potenziale disagio per tantissimi cittadini della montagna. Abbiamo parlato con il sindaco di Borgotaro Diego Rossi che ci ha spiegato com'è la situazione in paese e quali strumenti sono stati messi in atto per cercare di limitare i disagi. 

"Il razionamento non è ancora iniziato -esordisce il sindaco. Quello di Montagna 2000 è un calendario che viene applicato solo se i serbatoi sono vuoti: per il momento siamo in una situazione di allerta ma non c'è stato bisogno di applicare il provvedimento. Siamo in costante contatto con il gestore, abbiamo chiesto di modificare gli orari di chiusura dell'acqua perchè le 6.30 era troppo tardi. Montagna 2000 ha acconsentito che l'acqua verrà riaperta alle 5 di mattina. Anche per le attività commerciali dipende tutti dai serbatoi: valutiamo di caso in caso e teniamo conto delle esigenze delle attività commerciale. Lo stato di allerta durerà finchè continuerà la crisi idrica"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma da arancione a gialla? Venerdì la decisione

  • Cronaca

    Covid: 5 morti e 52 nuovi casi

  • Sport

    Parma, priorità davanti: il punto sull'attaccante e spunta Kouame

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento