Il 29 settembre corteo contro il degrado: 1 anno fa le contestazioni

Il Movimento Nuovi Consumatori annuncia una manifestazione che partirà da Piazzale Santa Croce per arrivare in Piazza Garibaldi, l'anno scorso il corteo fu duramente contestato e suscitò polemiche a tutto spiano

Filippo Greci, Presidente nazionale MNC, Stefano Santini, segretario Nazionale MNC

"E' ora di dire basta a degrado, violenza e criminalità, ogni cittadino onesto, italiano o straniero che sia, ha diritto alla sicurezza, obiettivo raggiungibile solo ripristinando legalità e ordine". Questo il motto con cui il Movimento Nuovi Consumatori annuncia un corteo che, il 29 settembre si snoderà da Piazzale Santa Croce sino a Piazza Garibaldi per sensibilizzare le istituzioni sul problema sicurezza a Parma. Un'iniziativa aperta a chiunque voglia farne parte e slegata da connotazioni politiche o partitiche, secondo quanto affermato da Filippo Greci, Presidente Nuovi Consumatori. L'anno scorso il corteo dei Nuovi Consumatori fu contestato dagli attivisti antirazzisti e dalle associazioni.

FILIPPO GRECI SUL CORTE DEL 29 SETTEMBRE

IL VIDEO DELLA CONTESTAZIONE

 

"Il corteo si impone di sensibilizzare le nostre istituzioni alla luce di episodi di cronaca nera che si stanno ripetendo nella nostra città unita a una situazione di forte degrado che vede la città ormai in mano a criminali e spacciatori o taccheggiatori, ladri, senza che apparentemente questo degrado possa essere fermato. Ci sono realtà come Udine, Trieste, Pordenone, che non scontano questa situazione di degrado".

Un'azione deludente quella attuata sinora dalla Giunta Pizzarotti secondo Greci, che sottolinea: "Non è una pattuglia in più in giro a scoraggiare i criminali. Le nostre istituzioni sembrano essere silenti perchè al di là di qualche dichiarazione programmatica del sindaco sul discorso tavolo sicurezza, tavolo prefettura, nei suoi primi cento giorni il problema sicurezza non è mai stato affrontato.

Si parla sempre e solo da parte della nostra amministrazione di inceneritore e Teatro Regio, ma la tematica sicurezza sembra sconosciuta. Prova ne è il fatto che a differenza della precedente amministrazione, questa non ha previsto e allestito un assessorato per la sicurezza. Il tema della sicurezza è a stretto contatto con la legalità, se non si riesce a far rispettare la legge è impossibile ottenere sicurezza. Riteniamo necessario che le istituzioni allestiscano una task force per il problema sicurezza".

La proposta provocatoria avanzata dal Movimento Nuovi Consumatori è quella di esentare dalle tasse chi è stato vittima di episodi di criminalità. "Il cittadino corrisponde imposte e tributi perchè ha diritto ad avere servizi, anche di sicurezza e legalità. Se questo servizio non viene erogato, è giusto che il cittadino venga esentato dal pagamento delle tasse. In Sicilia con apposito decreto ministeriale è stato stabilito che gli imprenditori vittime del pizzo siano esentati dal pagamento di tributi locali. Lo stesso principio noi lo vogliamo trasferire anche a Parma. Le imprese e i cittadini vittime della criminalità devono essere esentati dal pagamento dei tributi locali".

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento