menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, Casa: "Telecamere, ordinanze e convenzioni: ecco come stiamo intervenendo"

Intervista all'assessore alla Sicurezza che parla dell'ordinanza a favore dei piccoli commercianti: "Chi ha le autorizzazioni a costruire Centri commerciali dovrà dare un contributo che alimenterà un fondo specifico"

Sicurezza, un bilancio con l'Assessore Emilio Casa. Tra ordinanze, telecamere e convenzioni con associazioni per il presidio del territorio il titolare dell'assessorato parla delle modalità di intervento sul tema del degrado e della criminalità: "Fincgè non ci saranni strumenti penali adeguati non potremmo ripulire la città dagli spacciatori". 

Sicurezza, in che modo il Comune di Parma sta intervendo?

"Noi abbiamo sottoscritto, nell'ambito del Comitato Ordine e Sicurezza presso la Prefettura, il protocollo per una città più sicura e abbiamo incorniciato all'interno del protocollo tutte le azioni che abbiamo effettuato: abbiamo attivato la videosorveglianza, che prevede la razionalizzazione delle telecamere esistenti e l'introduzione di nuove, alcune delle quali sono già state installate, come in Borgo Fiore, in via San Leonardo, in piazzale della Pace, in via Savani, in via Imbriani. Alcune sono state sostituite. Abbiamo attivato una serie di convenzioni, per aumentare i presidi in zona, vista anche la carenza di organico della Polizia Municipale. Ricordo che non possiamo assumere se non il 25% dei pensionamenti dell'anno precedente. Probablmente riusciremo ad assumere, con il decreto Minniti, l'80% dei pensionamenti dell'anno scorso. Sta di fatto che viviamo una carenza di organico, siamo in 176-180 unità e dovremmo averne una quarantina di più. C'è la convenzione con l'Associazione Nazionale Carabinieri per il presidio al parco Ducale, con i City Angels per la zona stazione,  quella con l'Auser per il presidio delle zone monumentali, dove monitorano le problematiche della zona.

Poi c'è il progetto di controllo di vicinato...

"Abbiamo attivato il progetto di controllo di vicinato: in molti quartieri si sono costituiti gruppi, da Porporano a Ronco Pascolo.  Si sta lavorando tanto, abbiamo attivato anche delle ordinanze per colpire quei fenomeni che generano degrado: il divieto di vendita di alcolici in zona stazione e in Oltretorrente. Dopo l'incontro con Minniti c'è stato l'arrivo dei rinforzi per la maggior presenza del reparto prevenzione crimine, che arriva a Parma per sei volte alla settimana contro lo spaccio. Fino a quando non ci saranno strumenti penali che colpiranno in maniera pesante chi spaccia non si potrà ottenere il risulta di ripulire la città dagli spacciatori. Le forze dell'ordine arrestano i pusher ma sono presto fuori, o perchè vengono denunciati o perchè godono di alcuni benefici, per ora previsti dalla Legge". 

Una delibera, approvata qualche giorno fa, prevede una compensazione economica, per chi costruisce attività commerciali della Grande distribuzione, che alimenterà un fondo per il piccolo commercio 

"Abbiamo presentato una delibera importante in Consiglio comunale: vista la situazione di potenzialità insediative dal punto di vista del commercio, tutte approvate prima del nostro insediamento, ci troviamo a dover autorizzare questi insediamenti con l'autorizzazione commerciale, che noi dobbiamo dare. Il regolamento, approvato il 28 marzo,  prevede dei criteri di compensazione, ovvero un contributo economico. Tutti i contributi finanzieranno un fondo per il piccolo commercio. E' un'iniziativa che dà continuità a quello che abbiamo fatto in questi anni per il piccolo commercio: per esempio i finanziamenti a fondo perduto, gli sgravi del 20% per l'occupazione del suolo per i pubblici esercizi". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento