Sidel, sciopero a sorpresa: domani altro presidio in via Spezia

Sidel di via La Spezia. La proprietà vorrebbe il passaggio da 40 a 48 ore settimanali senza aumento di retribuzione ma i lavoratori non ci stanno. I sindacati hanno indetto un'ora di sciopero

Sidel di via La Spezia. La proprietà vorrebbe introdurre alcune modifiche all'orario di lavoro, che comporterebbero il passaggio da 40 a 48 ore di lavoro settimanali senza un aumento di retribuzione. Ma i lavoratori non ci stanno: "Proposta inaccettabile". Stamattina i dipendenti hanno indetto uno sciopero a sorpresa e si sono ritrovati davanti ai cancelli della fabbrica in via La Spezia. La mobilitazione dei lavoratori proseguirà fino a venerdì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per opporsi all'applicazione di tale riorganizzazione oraria, la RSU, insieme ai sindacati unitari di categoria FIOM, FIM e UILM, ha proclamato un pacchetto di scioperi, da svolgersi un'ora al giorno per tutta la settimana corrente, dalle ore 8.00 alle ore 9.00. Già domani, martedì 23 ottobre, i lavoratori saranno in presidio in tale orario davanti alla sede di via Spezia e intendono proseguire nella protesta per portare la dirigenza a ridiscutere la piattaforma dell'integrativo aziendale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento