Cronaca

San Secondo: il sindaco Dodi indagato per concussione

Il primo cittadino è accusato di aver fatto pressioni per nominare l'ex responsabile dell'ufficio tributi, che aveva un rapporto di collaborazione con lo studio professionale da commercialista del sindaco

Il sindaco di San Secondo Parmense Antonio Dodi, eletto per la seconda volta nel giugno del 2016, è indagato dalla Procura di Parma per il reato di concussione. L'inchiesta, portata avanti dalla Guardia di Finanza, è coordinata dalla Pm Paola Dal Monte: secondo la ricostruzione degli inquirenti il primo cittadino avrebbe 'costretto' il funzionario competente a nominare all'Ufficio Tributi una persona di sua fiducia, che intratteneva rapporti di collaborazione con lo studio professionale di Dodi, che oltre a fare il sindaco è anche un ragioniere commercialista. La professionista sarebbe diventata responsabile dell'Ufficio Tributi del Comune di San Secondo Parmense: la consulente ha lasciato l'incarico nel 2017 ma fino a quel momento, e a parrtire dal 2012, gli incarichi le erano stati rinnovati. Dopo le critiche dell'opposizione e gli esposti in Procura ora la Procura ha ipotizzato il grave reato. Il funzionario sarebbe stato costretto ad affidare quell'incarico sotto una forte pressione psicologica del sindaco. Ora sarà il Pm a decidere se rinviare a giudizio il sindaco o archiviare il caso. Nel frattempo Dodi, che ha ricevuto l'avviso di garanzia nelle scorse settimane, si è detto fiducioso dell'operato della Magistratura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Secondo: il sindaco Dodi indagato per concussione

ParmaToday è in caricamento