menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Siringa nell'area

Siringa nell'area

Via Emilia Ovest, siringhe dietro il nido. I residenti: "Una vergogna"

Rifiuti abbandonati e resti di bivacchi e fuochi testimoniano frequentazioni notturne. Ritrovate siringhe appena dietro la rete del cortile di un nido, nell'area tra via Emilia Ovest e via Ferrarini. Preoccupazione espressa da parte dei residenti

Le condizioni dell'area incolta delimitata da via Emilia Ovest e via Ferrarini, diventata zona di passaggio per quanti intendano spostarsi verso il piccolo parco di via Pini, sono oggetto di protesta da parte di alcuni residenti. La segnalazione di degrado e via vai notturno arriva da un anziano residente della zona, che percorre quotidianamente in bicicletta il cammino sterrato tra le due strade, il cui imbocco è situato a fianco della chiesa del Buon Pastore. Non occorre inoltrarsi tra le sterpaglie per notare i numerosi rifiuti abbandonati lungo l'area, in particolar modo resti di bivacchi, bottiglie di alcolici, indumenti abbandonati, oltre a resti di fuochi e rifiuti anche accanto alle automobili parcheggiate.

A pochi passi, la base di un traliccio dell'alta tensione crea una piccola zona riparata dalla siepe, dove la maggior quantità di confezioni di farmaci e indumenti è testimone di quanti si appartino in quel punto. A colpire è la presenza di siringhe abbandonate a ridosso della rete che delimita l'asilo nido S.Neri, oltre la quale ci sono altalene e giochi per bambini. Inoltrandosi nella fitta boscaglia, invece, a pochi metri dal parcheggio si trova un'area ancor più riparata, sotto a una pianta, dove il numero di siringhe è considerevole, tra confezioni vuote e bottiglie di plastica.

Non mancano i commenti amari di quanti frequentano la zona, soprattutto anziani residenti che utilizzano la scorciatoia per andare a passeggiare al parco di via Pini, e da parte dei molti che liberano i propri cani in un'area rimasta libera dall'asfalto. Il problema si fa sentito anche in considerazione della presenza nelle vicinanze, oltre che di un asilo, anche della scuola A. Frank e della Parrocchia del Buon Pastore dove quotidianamente giovani e famiglie transitano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento