menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autorizzazioni ambientali, grazie alll'M5s più trasparenza nel sito dell'Aia

Approvata un ordine del giorno presentato dal Movimento che chiedeva l’utilizzo dell’applicativo feed rss all’interno del portale IPPC-AIA per garantire aggiornamenti continui agli utenti. “Incredibile che prima di noi nessuno si fosse accorto di questa lacuna. Adesso bisogna continuare con decisione sulla strada di una informazione sempre più completa”

Più trasparenza e maggiore informazione per i cittadini. Il M5S ha chiesto e ottenuto, grazie a un ordine del giorno che anche il sito AIA – Osservatorio IPPC, invii continui aggiornamenti ai propri utenti sulle autorizzazioni integrate ambientali grazie all’utilizzo dell’applicativa feed rss. “Il sito regionale, caricato sul server dell’Arpa, si occupa di prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento – spiega Silvia Piccinini – almeno in teoria dovrebbe assicurare una partecipazione attiva del pubblico proprio perché i cittadini hanno il diritto di conoscere e far parte del processo decisionale (avevamo presentato un emendamento, poi rigettato dalla maggioranza, per estendere la partecipazione a chiunque e non solo ai soggetti interessati), oltre ad essere informati delle conseguenze.

Per questo siamo rimasti stupiti quando abbiamo scoperto che l’applicativo feed rss che consente agli utenti di ricevere notizie sugli aggiornamenti era disponibile sul sito della Regione e non su quello riservato alle Autorizzazioni Integrate Ambientali ed è sempre per questo che abbiamo chiesto ed ottenuto che si provveda al più presto a colmare questo vuoto”. Visto che la Regione Emilia-Romagna cura la pubblicazione on-line delle autorizzazioni di competenza regionale e prevede di implementare la pubblicazione dei report periodici inviati dai gestori degli impianti e dei rapporti delle ispezioni di ARPA, l’ordine del giorno presentato chiedeva anche di “adottare ogni altra tecnologia che si renda disponibile nel tempo e che possa favorire o semplificare l’informazione del pubblico in materia di AIA ed, in generale, in materia ambientale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento