Solares, senza stipendio da 8 mesi. Pagliari: 'Conseguenza dei tagli alla cultura'

Solidarietà ai lavoratori dai parlamentari del Pd Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari: "Il pensiero, in queste ore, va a quei lavoratori e alle loro famiglie. Il Comune tenga più in considerazione questo settore strategico

Esprimiamo vicinanza ai lavoratori di Solares”. Ai dipendenti della Fondazione delle Arti, la realtà nata dal 2007 dall'unione di teatro delle Briciole, Cinema Edison e Società dei Concerti che da oramai otto mesi non percepiscono alcun salario, va la solidarietà del senatore Pd Giorgio Pagliari e della deputata Patrizia Maestri. “Il pensiero, in queste ore, va a quei lavoratori e alle loro famiglie – afferma Pagliari – Quanto sta accadendo, è la conseguenza dei tagli operati alla cultura, un settore nel quale si investe sempre meno. Purtroppo, in questo modo rinunciamo ad investire nel nostro futuro. Vicende come questa dovrebbero portare tutti, anche l'amministrazione comunale di Parma, ad un ripensamento che porti a tenere in maggiore considerazione un settore strategico”.

I due parlamentari non dimenticano comunque le altre vittime di questa crisi così grave. “Pronunciamo queste parole con la consapevolezza siano in molti a vivere situazioni di disagio paragonabili a quella dei lavoratori di Solares – proseguono Pagliari e Maestri - Ci troviamo di fronte ad una crisi gravissima, nella quale il calo della produzione e degli ordini si accompagna alla cancellazione di posti di lavoro. Da questo punto di vista, sono estremamente significativi i numeri contenuti nel rapporto sullo scenario economico presentato alla assemblea annuale dell'Unione parmense degli industriali. Ci ricordano l'urgenza dei problemi da risolvere, esattamente come quanto sta avvenendo ai lavoratori di Solares, o quanto avviene di fronte ai cancelli della Cft e di altre aziende, ci ricorda come, al di là dei freddi numeri, si nascondano drammi per persone e famiglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La soluzione, la risposta, è in un lavoro sinergico portato avanti insieme da istituzioni, sindacati, associazioni di categoria. Le azioni devono essere tempestive ed incisive, come dimostrano i recenti fatti, a chiedercelo è la situazione sempre più complessa e grave che si sta venendo a creare. A chiedere una decisa accelerazione nelle risposte alla crisi è l'economia parmense ed italiana, sono i cittadini, sono le imprese. Non si può perciò trattare gli episodi che quotidianamente ci troviamo di fronte come casi isolati, dobbiamo imparare a considerarli parte di un sistema più complesso e di più globali difficoltà. Solo così,e con la collaborazione e l'impegno di tutti, si riusciranno a dare risposte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento