Solignano: auto dei cacciatori prese a fucilate

Episodio inquietante in val Pessola: indagini dei carabinieri

Spari contro le auto di due cacciatori di Brescia che avevano deciso di spostarsi nel parmense per una battuta di caccia. L'episodio è avvenuto domenica 22 dicembre in Val Pessola, nel comune di Solignano. I due, che si trovavano nella nostra provincia per effettuare una battuta di caccia, al loro ritorno alle auto, hanno trovato sulla carrozzeria alcuni segni di pallini, sparati da sconosciuti con un fucile.

I cacciatori hanno avvertito i carabinieri di Solignano che si sono recati sul posto per un sopralluogo ed hanno avviato le indagini per identificare i responsabili del gesto. Non è chiaro se l'azione sia stata fatta per protesta contro la caccia o se sia l'opera di semplici vandali: sono in corso approfondimenti. I cacciatori, che si trovavano tra la val Pessola e la val Mozzola, avevano parcheggiato i mezzi vicino all'abitato di Case Bottione. Le fucilate sarebbero state esplose tra le 8 e le 13 di domenica 22 dicembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus, quattro nuovi casi a Parma: il bilancio sale a otto

Torna su
ParmaToday è in caricamento