menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorbolo, da disoccupato ad imprenditore dell'eroina: 30enne in manette

I Carabinieri hanno verificato un giro di spaccio di 2 chili di droga che hanno fruttato circa 40 mila euro: in arresto un pusher parmigiano che era il punto di riferimento dello spaccio nella Bassa Parmense

Si era specializzato nello spaccio di eroina ed aveva clienti 'affezionati' da tempo: per questo motivo consentiva ai consumatori di pagare la dose anche in ritardo. Un 30enne parmigiano, residente a Sorbolo, è stato arrestato dai Carabinieri per spaccio di sostanze stupefacenti. Grazie al lavoro di ricostruzione dei militari la figura del giovane pusher è stata delineata nel corso degli ultimi mesi: era al centro dello spaccio di eroina nella Bassa parmense, un vero e proprio punto di riferimento. Il pusher era stato fermato nel mese di maggio poichè colto mentre cedeva una dose di eroina ad un cliente: durante la perquisizione presso la sua abitazione erano stati teovati 32 grammi di eroina. In casa c'erano anche alcuni appunti con numeri di telefono. I militari hanno verificato che l'uomo ha ceduto, nel corso del tempo ad almeno dodici clienti, 2 chili di eroina per un giro d'affari di 40 mila euro. Per il 30enne sono scattate le manette: il giovane, che si vantava di essere una sorta di 'intoccabile' perchè si muoveva su una piccola piazza di spaccio, spacciava anche di fianco alla Caserma dei Carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento