rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Sorbolo

"Costringono le auto a fermarsi per effettuare furti e truffe": è allarme per una Panda nera tra Sorbolo e Mezzani

Il sindaco Nicola Cesari: "Ecco come agiscono: state attenti"

Una donna e un uomo si sposterebbero nel territorio della Bassa Est, a bordo di una Fiat Panda nera, per mettere in atto truffe ai danni dei cittadini. Lo denuncia il sindaco di Sorbolo Mezzani Nicola Cesari che ha pubblicato un post su Facebook. 

"Nell’ultima descrizione - scrive Cesari - la donna altezza 1,65, capelli neri e sulla quarantina, ha distratto il guidatore di una vettura mentre era parcheggiato a lato strada e una seconda persona senza farsi scoprire, ha approfittato per rubare la borsetta della moglie, posizionata sul sedile posteriore.  In un altro episodio capitato i giorni scorsi, pare che la truffatrice fosse una signora (probabile complice) dai capelli biondi e sempre dall’accento italiano. La scuse adottate dalle donne per distrarre i malcapitati, vanno dalla richiesta di informazioni per raggiungere farmacie, ospedali o altre destinazioni. Attenzione, spesso lo fanno seguendo con l’auto le vittime, magari appena uscite dal supermercato, e sfanalando con insistenza costringono le stesse ad accostare per effettuare il furto" 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Costringono le auto a fermarsi per effettuare furti e truffe": è allarme per una Panda nera tra Sorbolo e Mezzani

ParmaToday è in caricamento