Sospesa la licenza al bar di via Trento Caffetteria Trento

Corposi assembramenti, soprattutto nelle ore serali, all’interno e all’esterno del locale. Clienti in atteggiamenti molesti e aggressivi, chi opponendosi al controllo, chi minacciando gli agenti

La Questura di Parma ha svolto una importante attività sospensiva nei confronti di un pubblico esercizio da tempo monitorato in quanto ritrovo di avventori pregiudicati. In particolare, ad essere interessato dal provvedimento cautelare di sospensione della licenza il bar Caffetteria Trento, sito in via Trento, più volte oggetto di controlli da parte delle Forze di Polizia in quanto destinatario di segnalazioni per assembramenti e per le frequentazioni poco raccomandabili. Dai controlli nel tempo effettuati emergevano diverse anomalie che hanno portato da ultimo all’adozione del provvedimento predetto. Di seguito in particolare i fatti che ne determinavano la chiusura.

Nel mese di luglio la Squadra Volante interveniva in tre diverse occasioni a seguito di segnalazioni giunte da attenti cittadini circa la presenza di corposi assembramenti, soprattutto nelle ore serali, all’interno e all’esterno del locale. Intervenuti gli Operatori e sottoposti a controllo i presenti questi, in tutti i frangenti, assumevano atteggiamenti molesti e aggressivi, chi opponendosi al controllo, chi allontanandosi polemizzando e intimidendo gli Agenti. A ciò si aggiunga che durante uno dei suddetti controlli gli Operatori accertavano la presenza di un soggetto lavoratore non regolarizzato, risultato tra l’altro irregolare sul territorio nazionale e Questura di Parma pluripregiudicato, circostanza che ne determinava la denuncia in stato di libertà per il reato di immigrazione clandestina e la sua successiva espulsione dal territorio dello Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dati i fatti esposti e l’accertata sussistenza di una situazione di pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica, nonché la necessità di prevenire il reiterarsi di siffatta situazione, in data 06 agosto veniva adottato il provvedimento del Questore della sospensione dell’autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande prevista notificato in data odierna. Un potere di sospensione, quello tradottosi nel provvedimento di chiusura, che funge da efficace strumento di prevenzione e repressione per la tutela dell’ordine pubblico e per la sicurezza dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

  • Cercano droga e trovano un violino del '600 da 1 milione di euro: denunciato un 48enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento