Cronaca

Spaccia 1.200 dosi di coca a domicilio: i clienti parlano e fanno arrestare un 30enne

Il pusher 'a chiamata' veniva contattato dai consumatori quando avevano bisogno della sostanza stupefacente: poi si trovavano a metà strada. I consumatori, dai 20 ai 50 anni, hanno collaborato con i carabinieri

Hanno collaborato con i carabinieri per identificare lo spacciatore e farlo arrestare. Alcuni dei numerosi clienti di un pusher nigeriano di 30 anni, che sono stati contattati dai militari, hanno decido di parlare con gli inquirenti e di confermare che la droga gli era stata venduta proprio da lui, un giovane che consegnava la cocaina e la marijuana praticamente a domicilio. Uno spacciatore 'a chiamata' che veniva avvisato quando il consumatore aveva necessità di droga: poi si incontravano a metà strada. Una consegna vera e propria. I militari, grazie alle indicazioni fornite dai clienti, uomini e donne dai 20 ai 50 anni che svolgono i mestieri più diversi, dai professionisti, agli operai e fino agli studenti, sono riusciti a contestare al pusher 1.200 scambi di cocaina, nel corso di un anno per un guadagno illecitio di circa 60 mila euro. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita nei giorni scorsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia 1.200 dosi di coca a domicilio: i clienti parlano e fanno arrestare un 30enne

ParmaToday è in caricamento