'Grande Fiume' - Zibello, l'ex-sindaco Censi tra gli acquirenti della cocaina

L'ex-sindaco di Zibello, decaduto a gennaio per la fusione con il Comune di Polesine Parmense sarebbe stato uno dei 60 acquirenti della droga: gli scambi sarebbero avvenuti anche all'interno del Municipio

Andrea Censi

L'operazione 'Grande Fiume' portata avanti dai Carabinieri di Fidenza e conclusasi mercoledì 16 marzo con l'arresto di nove persone, tra cui due donne ai dimiciliari, ha permesso di smantellare una rete di spaccio che aveva come riferimento due 'piazze' di spaccio, Busseto e Polesine-Zibello. Nel corso delle indagini un ruolo importante è stato rivestito da una sessantina di clienti che hanno collaborato con le forze dell'ordine, dando informazioni utili per l'individuazione dei pusher.

In alcune tra le immagini realizzate dai Carabinieri si vedono i pusher spacciare nei pressi del Municipio del Comune di Zibello: nelle carte dell'inchiesta si legge che tra i 60 acquirenti infatti ci sarebbe anche il sindaco Andrea Censi, che sarebbe stato segnalato come assuntore di sostanze stupefacenti ma non indagato poichè l'uso personale non è reato. Secondo le prime informazione l'ex sindaco - decaduto in seguito alla fusione tra i Comune di Zibello e quello di Polesine Parmense, avrebbe acquistato la droga in 25 occasioni. 

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Come combattere il caldo durante il viaggio in auto

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Quando gli odori risvegliano i ricordi

I più letti della settimana

  • Picco di caldo a Parma: ecco come saranno le temperature per Ferragosto

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Atleta cade in un burrone durante una gara di trial: 48enne muore al Maggiore di Parma

  • Organizzava spedizioni punitive dalla sua casa di Borgotaro: arrestato boss della 'Ndrangheta

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento