Droga in Oltretorrente, arrestati due latitanti: una si lancia dal balcone per scappare

La donna, che si è lanciata da quattro metri di altezza, è stata bloccata dai carabinieri

Lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri di Parma hanno arrestato altre due persone, destinatarie di un mandato di cattura nell'ambito dell'operazione che il 26 novembre aveva portato all'arresto di numerosi pusher, grossisti nello spaccio di marijuna e attivi nella zona dell'Oltretorrente. In particolare uno dei due latitanti è stato fermato all'aeroporto di Milano Malpensa: stava rientrando dalla Germania in aereo ed è stato bloccato dai militari. Una donna invece, residente a Melito, in provincia di Napoli, è stata arrestata all'esterno della sua abitazione. La pusher, alla vista dei carabinieri, si è lanciata dal balcone di casa per quattro metri ma è stata bloccata dai militari. I carabinieri hanno soccorso ed arrestato la donna, che ha riportato una frattura al polso, in conseguenza della caduta. 

Trentasei chili di droga da Roma a Parma: stroncata banda di nigeriani e senegalesi

Fiumi di marijuana arrivavano da Roma a Parma, grazie ad alcune donne nigeriane che trasportavano la droga nei trolley con viaggi in treno ed in autobus, per essere venduti nelle maggiori piazze di spaccio della nostra città. Dodici arresti, trentasei chili di marijuana sequestrati  - che avrebbero prodotto 100 mila dosi di droga sul mercato - sessantun capi di imputazione, un reticolo di spacciatori nigeriani e senegalesi che si rifornivano da una coppia di nigeriani di Tor Bella Monaca, veri e propri professionisti dello spaccio di marijuana sul territorio nazionale.

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma hanno eseguito le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Giudice per le Indagini Premilinari dopo le indagini - durate cinque mesi - e coordinate dalla Procura della Repubblica di Parma: ad alcuni viene contastata la detenzione illecita e la vendita di sostanze stupefacenti, ad altri anche il concorso e la continuazione del reato, oltre che la recitiva. L'indagine ha coinvolto, oltre a Parma, anche Roma e Sondrio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento