menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio e consumo di stupefacenti: ancora arresti dei carabinieri

A finire in manette sono state tre persone. Nel corso dei controlli i militari hanno pattugliato piazzale Santa Croce, viale dei Mille e via San Leonardo. Trentacinque persone identificate e diverse le denunce a vario titolo.

Controlli a tappeto contro lo spaccio di stupefacenti da parte dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Parma, con l'impiego di 20 militari che hanno effettuato posti di blocco e servizi di osservazione tra piazzale Santa Croce e viale dei Mille. In tutto 35 le persone identificate dai carabinieri, due giovani in possesso di strumenti atti a offendere, tra questi un tirapugni, un uomo denunciato per resistenza, un cittadino straniero denunciato per inottemperanza all'ordine di espulsione e due cittadini stranieri per mancata esibizione dei documenti di identità. In via San Leonardo, invece, una pattuglia dei carabinieri ha notato uno scambio sospetto tra alcuni ragazzi e un giovane appena arrivato in automobile. Quest'ultimo, cittadino nigeriano di 24 anni, era uno spacciatore che li stava rifornendo di marijuana. E' stato quindi arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. Con la stessa accusa lunedì scorso i carabinieri hanno arrestato in viale Boschi un giovane tunisino di 20 anni, con precedenti penali, che alla vista dei militari aveva gettato a terra un involucro. Nel pacchetto sono stati rinvenuti pochi grammi di hashish ma in seguito a una perquisizione il ventenne è stato trovato in possesso di 27 grammi della stessa sostanza. 

I carabinieri di Sorbolo poi hanno eseguito un arresto per evasione. Ad evadere ed arrivare a Parma per acquistare l'eroina era un uomo di 31 anni di origine marocchina, che si trovava ai domiciliari, ma approfittava dei permessi per recarsi al Sert per comprare la droga. Il trentunenne è stato fermato in via D'Azeglio con una dose della sostanza, acquistata da una persona incontrata in precedenza, e accompagnato in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento