menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sparatoria in via Savani: arrestato un 27enne colombiano

In gennaio aveva esploso alcuni colpi di pistola in aria dopo una lite, ma poi era fuggito in Spagna. Tre mesi dopo fu vittima di un'altra sparatoria in via Europa. Rintracciato ed arrestato il 4 ottobre al casello dell'A1

Al termine di una complessa indagine gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Parma hanno assicurato alla giustizia il responsabile dello sparo di alcuni colpi di pistola durante una lite nei pressi di un bar di via Savani, avvenuta nel mese di gennaio del 2016. Proprio in questo mese una donna sudamericana si è recata presso la Questura per denunciare un episodio che aveva coinvolto lei, il marito ed un giovane, identificato poi in I.C.D., cittadino italiano di origine colombiana. La donna aveva raccontato di aver subito minacce durante una banale lite intercorsa tra lei ed il marito: il giovane, ubriaco, avrebbe provocato il marito senza un motivo apparente. Poi, avrebbe brandito una pistola contro di loro e sparato alcuni colpi in aria. A quel punto marito e moglie si sono rifugiati all'interno del bar ed il giovane è stato bloccato e disarmato. La Squadra Mobile, dopo la denuncia della donna, hanno effettuato alcuni accertamenti che hanno permesso di risalire, anche grazie ad alcune testimonianze, al I.C.D, cittadino italiano nato in Colombia, con precedenti per reati contro la persona. La perquisizione presso il suo domicilio ha dato esito negativo poichè il giovane si era rifugiato in Spagna. Dopo tre mesi da quel fatto lo stesso 27enne fu protagonista, questa volta come vittima, di una sparatoria avvenuta davanti al circolo Pool500 in via Europa. Un'altra persona, poi identificata come S.A.J ed arrestato, aveva in quell'occasione esploso alcuni colpi di pistola contro di lui, al termine di una lite. Anche grazie agli elementi raccolti per questo ultimo episodio il Gip Cristina Sarli ha emesso un'ordinana di applicazione della custodia cautelare in carcere per I.C.D. per porto illegale di armi ed esplosioni pericolose in luogo pubblico. Il 27enne però, dopo la sparatoria di via Europa, aveva nuovamente lasciato l'Italia per fare ritorno in Spagna, dove ha una rete di protezione e di amicizie. Il 4 ottobre, nel corso di un controllo al casello autostradale, il 27enne è stato fermato mentre era in auto con altri giovani sudamericani ed è stato arrestato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento