Cronaca

Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

Il padre e due figlie, titolari di uno studio, saranno processati per appropriazione indebita: sono accusati di aver sottratto i soldi tra il 2009 ed il 2016 con causali inventate e raggiri

Dopo il caso dell'amministratrice di condominio denunciata con l'accusa di aver sottratto i soldi dai conti di alcuni condomini un altro caso si è verificato in questi giorni in città. Tre persone, il padre 80enne e le due figlie, titolare di una società di amministratori di condominio, sono accusate di appropriazione indebita aggravata e verranno processati: l'accusa è molto pesante. Secondo la ricostruzione degli inquirenti infatti avrebbe sottratto, tra il 2009 ed il 2016, circa 400 mila euro in totale dai conti di otto condomini tra Parma e provincia, tra cui quelli di viale Fratti, 24 e di via Milazzo, 6. Tutto è nato quando alcuni inquilini del palazzo di viale Fratti si sono trovati nella cassetta della posta dei solleciti per il pagamento di bollette che, invece, erano convinti di aver già pagato. Sarebbero stati proprio i tre amministratore a indirizzare quei soldi verso i conti correnti personali e quello della società, riuscendo così ad accumulare un capitale consistente. Avrebbero poi, sempre secondo l'accusa, inventato false causali per rubare i soldi dei conti, non destinandoli al pagamento delle utenze. In totale sono stati migliaia gli euro sottratti dai conti correnti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

ParmaToday è in caricamento