Spending review, Luigi Villani: "A rischio l'ospedale dei bambini"

Secondo il consigliere regionale i provvedimenti previsti "rischiano di mandare in fumo gli sforzi privati e pubblici per dare a Parma una struttura sanitaria di grande rilievo e massima utilità"

I provvedimenti previsti in sanità dalla spending review valuta dal Governo, "mettono in serio pericolo l'avvio dell'ospedale dei bambini di Parma e rischiano di mandare in fumo gli sforzi privati e pubblici per dare a Parma e all'Emilia-Romagna una struttura sanitaria di grande rilievo e massima utilità per la cura della salute dei bambini". E' l'allarme lanciato da Luigi Giuseppe Villani (Pdl) in un'interrogazione presentata in Regione.

"Il progetto di realizzare all'interno dell'ospedale Maggiore di Parma una struttura completa e all'avanguardia per la cura dei pazienti di età pediatrica - ricorda il consigliere - è quasi giunto a compimento". Nato da un'eccezionale e innovativo accordo tra benefattori privati riunitisi in una apposita fondazione onlus, il progetto - riferisce ancora Villani - ha comportato un investimento di 34 milioni di euro, sostenuto per 18 milioni dalla stessa fondazione privata e per altri 16 milioni da fondi aziendali e regionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora però sul futuro della nuova struttura incombe l'ombra della "spending rewiew" annunciata dal Governo in base alla quale si prevede - ricorda l'esponente del Pdl - che "sugli enti sanitari di Parma ed in particolare sull'azienda ospedaliera-universitaria di Parma ricadranno tagli pari al 10% di quelli previsti per l'intero sistema sanitario regionale che, dalle prime stime, si attestano sui 400 posti letto e 650 dipendenti in meno". Villani chiede pertanto alla Giunta regionale se "é consapevole del rischio che non si possa attuare in concreto un progetto sanitario e sociale così importante" e vuole quindi sapere cosa intenda fare "per impedire che la nuova struttura ormai realizzata all'interno dell'ospedale Maggiore di Parma non sia utilizzata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento