“Un canestro di solidarietà”, domenica 23 la maratona di basket per fare beneficenza

Domenica 23 febbraio tutti a canestro nel Centro sportivo di via Pintor a Parma. Per tutto il pomeriggio andrà in scena “Un canestro di solidarietà”, iniziativa a sfondo benefico il cui ricavato sarà devoluto all’Emporio solidale di Parma

Domenica 23 febbraio tutti a canestro nel Centro sportivo di via Pintor a Parma. Per tutto il pomeriggio andrà in scena “Un canestro di solidarietà”, iniziativa a sfondo benefico il cui ricavato sarà devoluto all’Emporio solidale di Parma. Dalle ore 14 si potranno provare tutti i tipi di basket, in carrozzina oppure in piedi. Si sfideranno campioni di basket e dilettanti, atleti di altre discipline, giornalisti, ragazzi e genitori.

L’iniziativa, organizzata da Provincia, Polisportiva Gioco, Uisp ed Emporio, con la collaborazione della Federazione italiana Pallacanestro e con il sostegno di Ferrero, sarà una grande maratona di basket in piedi e seduti: due squadre faranno una partita lunga diverse ore, e il punteggio si sommerà continuamente. Non ci sono premi per chi vince. Chiunque può partecipare: basterà presentarsi dalle 14 alle 19 in palestra e si sarà affidati a una delle due grandi squadre. La solidarietà dei partecipanti verrà manifestata all’entrata versando per l’iscrizione dai 5 ai 10 euro (ma chi vorrà potrà naturalmente dare di più) direttamente a Forum Solidarietà, che destinerà tutto il ricavato ad Emporio Parma. Sarà possibile anche iscriversi via mail, all’indirizzo info@abiliallosport.it.

L’idea è nata in seno al tavolo provinciale dello sport adattato, coordinato dalla Provincia, e si è concretizzata raccogliendo l’adesione di tante realtà, compresa la Ferrero che offrirà a tutti i partecipanti una merenda con pane e Nutella. Le adesioni fin qui raccolte superano la sessantina e sono di atleti ed ex atleti del basket in piedi e in carrozzina, sindaci e amministratori del territorio, consiglieri provinciali e comunali, giornalisti, atleti di altre discipline e altro. Risate assicurate, inoltre, con i comici di Zelig.

“Trovo straordinaria questa idea di continuare a raccogliere fondi a favore di Emporio – commenta il responsabile dell’Agenzia per lo sport della Provincia Walter Antonini - e soprattutto delle famiglie in forte difficoltà che ad esso si rivolgono. Ma soprattutto trovo bello che attorno al mondo dello sport adattato si stiano unendo tanti sportivi, “baskettari” e non, che hanno deciso di passare un pomeriggio di sport e solidarietà. Mi sembra poi un bel messaggio quello lanciato dagli sportivi disabili di Parma, che prendendo coscienza della propria capacità organizzativa hanno deciso di metterla a disposizione delle famiglie che si rivolgono ad Emporio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento