menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sportelloscuola, il servizio che aiuta a capire il sistema scolastico

L'assessore alle Politiche per l’infanzia e la scuola, Giovanni Bernini: "E' un progetto di inclusione che permetterà alle nuove famiglie che si inseriscono in città di conoscere tutte le opportunità che la nostra realtà gli può offrire"

Nasce un nuovo servizio a disposizione delle famiglie e delle scuole. Si tratta dello “Sportelloscuola”, ospitato negli spazi della scuola primaria “San Leonardo” dell’istituto comprensivo Micheli in via Milano, 14. Il progetto si pone l’obiettivo di rispondere alle necessità che l’insediamento sul territorio delle famiglie migranti, con minori, genera all’interno delle istituzioni scolastiche, in termini di accoglienza, sostegno all’apprendimento della seconda lingua. Condizioni tutte favorevoli a una cultura dell’integrazione e dello scambio culturale.

In quest’ottica si concretizza l’idea dello “Sportelloscuola” che si propone di dare una risposta alle domande e alle necessità sia delle famiglie migranti che vivono tali esperienze, sia di tutte quelle famiglie che, iscrivendo i loro figli alla scuola dell’obbligo, accedono ai servizi del Comune.
“Sportelloscuola” nasce all’interno del progetto interistituzionale “Scuole e Culture del mondo”, avviato nove anni fa, che vede coinvolti tutti gli istituti scolastici della scuola primaria e secondaria di primo grado del Comune di Parma e di tredici comuni della provincia.

Il servizio sostenuto dal Comune di Parma, è stato voluto dall’assessorato alle Politiche per l’Infanzia e per la Scuola, dal Settore educativo e servizi per la Scuola, in collaborazione con il centro studi e ricerche Parmainfanzia. “Sportelloscuola” opererà in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale, l’Informastranieri di Parma e le organizzazioni sindacali del territorio, con le quali il progetto è stato condiviso fin dalla nascita.
Attraverso lo “Sportelloscuola”, le famiglie potranno accedere a tutte le informazioni necessarie riguardanti:

La scuola italiana e l’organizzazione del sistema scolastico del primo ciclo a Parma; le modalità d’iscrizione a scuola; enti ed istituzioni preposti all’organizzazione scolastica (Ufficio scolastico provinciale e altri enti del territorio); il Comune di Parma e i suoi servizi per la scuola del primo ciclo (agevolazioni economiche per il diritto allo studio quali buoni-libro e altri contributi, trasporto scolastico, ristorazione scolastica, ... ); I centri e i servizi del territorio per il sostegno scolastico; luoghi d’informazione e orientamento (Informagiovani,...); luoghi di aggregazione (Centri giovani,...); Le associazioni del territorio; l’offerta di servizi estivi e le modalità di iscrizione e di accesso ai buoni servizio del Comune di Parma.

Per quanto riguarda le scuole, “Sportelloscuola” si propone di supportare le segreterie scolastiche e il personale insegnante nelle fasi d’inserimento dei bambini/e e dei ragazzi/e neo-arrivati. Anche in questa occasione saranno a disposizione il personale dello sportello e mediatori linguistico culturali che, attraverso colloqui con la famiglia e con il/la ragazzo/a, collaboreranno con le scuole, al fine di arricchire di informazioni il fascicolo individuale di ogni alunno/a. Tutto questo affinché si possano creare le migliori condizioni per l’inserimento, l’integrazione e il successo scolastico di tutti i ragazzi/e.

L’accesso al servizio “Sportelloscuola” è libero e gratuito. Sarà possibile contattare il personale al martedì e mercoledì mattina, dalle ore 10 alle 12, telefonando al numero 0521/784459 o scrivendo a sportelloscuola@comune.parma.it. “Sportelloscuola” è aperto al pubblico il mercoledì pomeriggio dalle 16 alle 18.

“Il Comune di Parma – ha affermato Giovanni Paolo Bernini, assessore alle Politiche per l’infanzia e la scuola – continua a investire sul settore educativo, nonostante le difficoltà economiche, collaborando a stretto contatto con l’Ufficio scolastico provinciale, per offrire servizi nuovi e sempre più all’avanguardia. Quello che oggi andiamo a inaugurare è un progetto di inclusione, che permetterà alle nuove famiglie che si inseriscono in città di conoscere tutte le opportunità che la nostra realtà gli può offrire. L’integrazione non deve essere un problema, ma una opportunità. Per fare in modo che ciò avvenga bisogna dotarsi di servizi che consentano il pieno inserimento di queste persone”.

“Questo servizio – ha spiegato Armando Acri, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale – offrirà un prezioso supporto alla scuola, dando risposte alle esigenze delle famiglie dei migranti. Con il Comune di Parma nel 2002 abbiamo dato vita ad un accordo di programma per coordinare al meglio le iniziative sul territorio e dar vita a progetti come quello che oggi presentiamo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento