rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Sputi, calci e graffi al controllore: 39enne condannata

Una donna, che si trovava su un treno regionale fermato a Parma, ha aggredito l'operatore ed è stata poi fermata dalla Polfer a Bologna

Era salita sul treno regionale senza biglietto ma non aveva intenzione di scendere dal convoglio o di pagare la somma dovuta. Una donna di 39 anni, a cui il controllore ha chiesto il titolo di viaggio, è prima scappata e poi ha aggredito l'operatore con calci, graffi e anche sputi in faccia. L'episodio, avvenuto su un treno che da Milano era diretto a Bolgna, è arrivato in un'aula del Tribinale di Parma. La signora è stata condannata a un anno di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale: la 39enne però è attualmente irreperibile. Quel giorno era salita sul treno e aveva reagito con violenza alla richiesta del biglietto: dopo che il treno si era fermato a Parma la 39enne, dopo aver aggredito il controllore, era scappata ma aveva ripreso il treno per Bologna. In stazione aveva trovato la Polfer ad attenderla: per lei era scattato il fermo e la denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sputi, calci e graffi al controllore: 39enne condannata

ParmaToday è in caricamento