Sputi, minacce e molestie all'ex compagna e ai figli della donna: 49enne condannato

L'uomo ha pedinato, seguito ed insultato la donna e i suoi figli adolescenti a Borgotaro: condannato ad otto mesi

Avrebbe molestato, pedinato e minacciato, per otto lunghi mesi, la sua ex compagna ed i figli adolescenti di lei. Un 48enne di Borgotaro si sarebbe reso protagonista di numerosi episodi di violenza che hanno portato la donna, esasperata dal comportamento dell'uomo e preoccupata per i figli, a denunciarlo. Il Tribunale di Parma ha deciso una condanna a otto mesi per atti persecutori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda, che si è sviluppata tra il 2018 e la primavera del 2019, è quella tipica dei casi di stalking. I due avevano deciso di avviare una relazione: la donna aveva i due figli dal precedente matrimonio. Quando la donna ha deciso di interrompere la relazione il 48enne ha iniziato a mettere in atto alcuni comportamenti vessatori: oltre a pedinare l'ex compagna si appostava sotto casa sua o davanti al suo posto di lavoro, le scattava delle fotografie. In alcuni casi l'uomo aveva anche insultato la donna ed i suoi figli, arrivando anche a sputargli addosso. Una volta l'uomo era arrivato anche a consegnare alla figlia adolescente una busta con dentro la foto della madre tagliuzzata ed alcuni brandelli di vestiti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus: a Parma tamponi si fanno dalla propria auto

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento